TRASPORTO PUBBLICO A POTENZA: RIPRENDE L’ORARIO INVERNALE. QUESTE LE MODIFICHE

autobus

Dal 09 Settembre 2017 riprende in forma completa il servizio di trasporto urbano secondo il piano invernale.

E’ quanto fa sapere una nota del Comune di Potenza che prosegue:

“La fase di sperimentazione adottata dalla scorsa primavera ha consentito l’analisi di varie criticità del piano di esercizio in essere, oltre ad evidenziare peculiari necessità della popolazione sia residente sia di quella indotta dalle aree limitrofe.

Per aumentare il livello di efficienza ed efficacia del servizio di trasporto integrato cittadino, l’Amministrazione ha definito alcune modifiche alle linee più critiche del servizi su gomma; le variazioni apportate, in quanto minimali, non modificano in alcun modo l’impianto strutturale del piano, ma rendono le linee urbane più idonee alla distribuzione temporale e logistica della cittadinanza nelle varie zone della città, ampliando le svariate possibilità di movimento degli utenti secondo le proprie singole esigenze.

Di seguito si riassumono brevemente alcune delle scelte effettuate, rinviando alla scheda analitica di ogni singola linea la descrizione completa del percorso.

Una delle modifiche più importanti, permetterà il trasporto degli utenti alle varie zone di ingresso dei padiglioni dell’Ospedale San Carlo.

Allo scopo si prevede il transito delle linee  urbane, 2, 6 e 9, all’interno dell’area parcheggio dell’Ospedale, percorrendo l’intero anello viabile attorno all’edificio e interessante quindi i vari accessi ai padiglioni ed alle loro grandi aree parcheggi.

Alcune criticità sono state rilevate per le zone di Costa della Gaveta, via Appia, Torraca e per la fruibilità della Stazione Centrale; allo scopo di dare risposte pratiche alle suddette criticità, sono stati rivisti i percorsi delle linee 7 e 8, rendendo quest’ultima una linea di rinnovato potenziale interesse.

La linea 8, nel suo nuovo percorso, vede spostarsi il capolinea, dall’attuale via Nitti, alla fermata sulla complanare nella zona di fronte ad ex ristorante “Giardiniello”, e nel percorso passando da Via Appia (VV.FF.) si integra con la stessa area di interscambio, percorre quindi via Appia, via Torraca, fronte Questura, viale Marconi a scendere, e proseguendo il suo classico tragitto verso Verderuolo-Poggio 3 Galli mediante via dell’Unicef Ponte Attrezzato, percorre anche l’ingresso ed uscita da Tammone, concludendo il suo percorso al capolinea P.zza Ligure.

Nel passaggio su viale Marconi, effettuerà l’ingresso ed uscita dal piazzale antistante la stazione centrale, collegandola così direttamente ai rioni Costa della Gaveta, Chianchetta, Verderuolo, Poggio tre galli.

Questa variazione della linea 8 consente:

– il collegamento delle zone complanari e via Appia (da cui la possibilità per il palazzo Uffici via dei Mille) all’area Nord-ovest della città, con la fermata a Tammone e quindi la possibilità di reale interscambio tra le due aree per le linee urbane e rurali;

– la zona di via Torraca si vedrà collegata con la zona nord ospedaliera mediante intersezione con la linea 2 e con la zona sud-ovest – stazione – polo via Anzio, con la linea 8.

Zona Torraca viene collegata inoltre alla zona centro Storico, XVIII Agosto ed alla zona Nord Ospedale-università mediante il passaggio della linea 9; infatti la linea 9 scesa da via Acerenza, percorrerà c.so Garibaldi, rotatoria XVIII Agosto, viale Marconi, Questura, via Torraca, San Rocco, proseguendo per Ospedale.

In ritorno si percorrerà: ospedale, san Rocco, via Torraca, v.le Marconi, Questura, rotatoria XVIII Agosto, c.so Garibaldi, via Acerenza, Centro Storico.

Altre esigenze sono state rilevate in merito al rapporto tra i due poli universitari cittadini oltre che al collegamento della parte alta di Chianchetta e Francioso alla zona nord Ospedale-università.

La risposta a queste esigenze viene formulata mediante la modifica della linea 7; rione Francioso contiene il polo universitario storico che viene collegato direttamente al campus centrale di Macchia Romana.

La linea 7 da rione Chianchetta, non tornerà più indietro per riprendere via Appia e Torraca (da dove passerà la linea 8) ma proseguirà per Francioso, Polo Universitario storico, via Viviani (con possibilità per Mobility Center e Tribunale)-Seminario (con possibilità per uso delle Scale Mobili), viale Marconi (in salita), Questura, per proseguire nel suo abituale tracciato verso Università.

Tale modifica comporta il completo collegamento del rione Francioso alle varie aree cittadine ed all’Ospedale-università, oltre a servire Bucaletto e Via Appia per il polo Università Francioso-Tribunale (possibilità per il Mobility Uff. Anagrafe)-Scale mobili.

Linea 5 – è la linea collegante il rione Rossellino alla città. Nel periodo estivo è stata sperimentata una integrazione al preesistente tracciato, che ha ottenuto notevoli consensi con svariate note positive da parte della cittadinanza. Da svariate parti è stato infatti richiesto di mantenere in essere l’attuale percorso estivo che è stato creato proprio per sperimentarne l’efficienza.

La linea 5 collega Rossellino, XVIII agosto, via Tirreno, Gallitello, p.zza ligure. Con la citata integrazione, da p.zza Ligure prosegue per via Anzio, viale Firenze, Don Bosco, Via di Giura, Ospedale, Università. È previsto anche l’ingresso nel rione case popolari di via Ionio.

Questo tracciato, completa i collegamenti della città con l’area ospedaliera. Infatti mentre con la linea 7 si collega la parte sud-est (bucaletto. Appia, San Rocco, ….), con la linea 5 integrata si collega la zona sud-ovest, Rossellino, Serpentone, Gallitello, Polo Regionale e Scolastico.

La linea 4, ripercorsa in svariati punti dalla nuova 5, viene revisionata per permettere il migliore  collegamento della zona alta di Poggio tre Galli, via Londra, Parigi, ecc…, con la zona scolastica di via Zara, con il centro storico mediante il ponte attrezzato, oltre a collegarsi direttamente con la Stazione Centrale.

Con sistema circolare, da capolinea a Via Londra, si percorre via Parigi, via Adriatico, via Anzio, via dei Molinari, via del Gallitello, via Vaccaro Pagliarelle, Stazione Centrale, via Vaccaro Pagliarelle, Via Unicef, Ponte Attrezzato, p.zza Zara, via Angilla Vecchia, Viale Firenze (lato Don Bosco), via Firenze (bar Tazza D’oro) via Anzio, Via Adriatico, Via Parigi, Via Londra.

Ulteriore novità è relativa alla frequenza delle singole corse.

Le linee 5 e 7 con la nuova formulazione interessando l’intera area urbana, assumono un carattere preponderante e importantissimo per il sistema mobilità cittadino, tanto da intensificare la frequenza delle corse portandola a 30 minuti; nel contempo le corse delle linee 4 e 6, nella loro struttura circolare, vengono portate a frequenza rispettivamente pari a 45 e 60 minuti.

Queste sono alcune modifiche che l’Amministrazione ha sintetizzato a valle di adeguate analisi e che renderebbero maggiormente fruibile il sistema TPL integrato, con svariate possibilità di collegamenti tra i vari rioni cittadini.

Le applicazione informatiche di cui si è dotato il comune via web “dov’è il BUS?” e l’applicazione per smartphone Wemapp Social saranno aggiornati nella serata dell’8 settembre per consentire la regolare fruizione delle informazioni in tempo reale fino a completamento del servizio estivo.

Infine, si fa presente che su Wemapp Social è presente una discussione dal nome “TPL Potenza – Notizie in tempo reale” nella quale il gestore Trotta fornirà informazioni in tempo reale su disservizi o variazioni/eccezioni su orari e linee, al fine di favorire la più veloce ed immediata comunicazione ai cittadini”.