Potenza: Alessandro da Paolo Bonolis a “Ciao Darwin”! L’avete visto?

Ieri sera nuovo appuntamento per i fans di “Ciao Darwin“, la fortunata trasmissione condotta da Paolo Bonolis e Luca Laurenti, che continua a riscuotere grandi successi, settimana dopo settimana.

Prendendo spunto dal romanzo di Stephen King “Terre Desolate”, questa stagione si propone di esplorare gli scenari apocalittici verso i quali il nostro mondo si avvicina e di cui “Ciao Darwin”, con ironia, si rende in parte responsabile.

Giunto alla sua ottava edizione, il programma riprende il suo studio parascientifico alla ricerca delle caratteristiche dell’uomo e della donna del Terzo Millennio.

La selezione, come di consueto, avviene attraverso una sfida semiseria tra due categorie di persone antitetiche per fisionomia, stile di vita, usi e costumi, ideologie e professione.

La puntata di ieri sera, come tutti ormai sapete, ha visto tra i partecipanti un potentino, Alessandro Santarsiero, che ha preso parte alla sfida tra “Belli” e “Brutti” gareggiando nella squadra dei “Brutti”.

A rappresentare la categoria dei “Belli” è stata Youma, ex modella e reduce dall’avventura sull’Isola dei Famosi 2019.

Capitano della squadra dei “Brutti” invece, Enzo Salvi, uno degli attori più divertenti e amati dal pubblico.

Alessandro ha preso parola nel “Faccia a Faccia”:

“Buonasera, sono Alessandro Santarsiero da Potenza, ho 44 anni, orgogliosamente brutto!”

Incalza Paolo Bonolis:

“Ha sentito quello che ha detto il bello? Dice che ad essere belli si fa fatica perchè ci sono dei pregiudizi. Mentre sostiene che per voi è più facile”.

Ha risposto Alessandro:

“Non è vero. Loro vanno dal chirurgo, a farsi il botulino, per questo sono avvantaggiati”.

Il gioco finale con il quiz all’ultimo respiro dei “cilindroni” ha visto però vincere la squadra dei “Belli”.

Una puntata che ha certamente divertito il pubblico e che ha divertito il nostro Alessandro il quale, certamente, conserverà sempre il ricordo di questa esperienza.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)