Potenza: “veleno nella vaschetta dell’acqua per far fuori poveri cani e gatti”. Questa la denuncia di una cittadina

L’allarme di una lettrice preoccupata sulle sorti di alcuni animali randagi in città, ha raggiunto la nostra Redazione.

Pare infatti che ci sia stato un tentativo di avvelenamento delle bestiole prontamente denunciato.

Ecco cosa ci raccontato una cittadina:

“Abito in via Copenhagen nei pressi di Via Parigi.

Da sempre mi occupo di volontariato e aiuto randagi, che siano cani e gatti, a sopravvivere con acqua fresca d’estate e cibo.

Il tutto si svolge secondo le ordinanze regionali, ovvero lasciando tutto pulito e facendoli mangiare in piattini di carta che poi butto sistematicamente.

Oggi, tornando a casa, sono stata accolta da una situazione piuttosto scioccante.

C’era del veleno, polvere bianca, là dove avevo sistemato la vaschetta di plastica dove di solito metto acqua per poterli abbeverare.

Ho prontamente chiamato i vigili che hanno fatto un sopralluogo, foto e hanno provveduto a mettere i cartelli per attenzionare le persone sul luogo in cui gente immonda butta veleno per poter fare fuori questi poveri cani e gatti.

Se il mondo sia arrivato alla fine non so.

L’umanità di sicuro lo è.

Mi chiedo sinceramente cosa bisogna fare prima di vederli tutti morti per avvelenamento.

Ho chiamato i vigili ma di sicuro non mi fermo qui”.

Queste alcune foto.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)