A MELFI LA SAGRA PIÙ BELLA, PIÙ IMITATA E PIÙ ATTESA: LA SAGRA DELLA CASTAGNA! ECCO IL PROGRAMMA UFFICIALE

Annunciato ufficialmente il programma della 58esima Sagra della Varola, in programma a Melfi.

Una notizia che si attendeva da diverso tempo e che farà felici i melfitani e i numerosi turisti che ogni anno affollano le vie del borgo.

Quest’anno dunque si terrà nel weekend di Sabato 21 e Domenica 22 Ottobre 2017.

La Sagra della Varola, organizzata dalla Pro Loco “Federico II”, è l’appuntamento di punta della città federiciana e nel corso degli anni ha registrato un aumento esponenziale di turisti e visitatori, con migliaia e migliaia di presenze.

Dalla felice e soprattutto lungimirante idea dell’ingegnere Pastore, che organizzò la prima sagra ben 58 anni fa, la manifestazione ha saputo crescere mostrandosi sempre più attrattiva e consolidata.

C’è la valorizzazione del marrone, esempio di castagna che cresce sul Monte Vulture, c’è la valorizzazione della tipicità enogastronomica locale.

C’è soprattutto un’atmosfera unica e coinvolgente che fa di Melfi un attrattore di primo piano.

Lungo le vie del borgo tantissimi stand delizieranno i visitatori con le eccellenze lucane, dalla castagna ai formaggi, dall’Aglianico del Vulture al prelibato olio d’oliva.

E non sarà soltanto una sagra enogastronomica: con i suoi mille anni e più di storia, Melfi si mostra in tutto il suo splendore tutto da visitare.

Ci saranno naturalmente diversi spettacoli soprattutto musicali e altre attività.

Ma ecco nel dettaglio il programma.

Tante le novità della nuova edizione. Con il marroncino di Melfi inizia il viaggio autunnale nelle eccellenze gastronomiche lucane. Si parte da Piazza Umberto I con “le varole”: recipienti bucherellati domineranno la scena pronte ad arrostire il prelibato frutto per offrirlo alla degustazione.

Di seguito gli orari delle Varolate:

  • Sabato 21 Ottobre alle ore 18, 20, 22 e 24.
  • Domenica 22 Ottobre, alle ore 10, 12, 17, 19 e alle 21.

Le vie del borgo accoglieranno i sapori e i profumi di un territorio dalle grandi tradizioni agroalimentari. Un viaggio oltre il tempo nel cuore della storia, dunque, grazie ai percorsi turistici in grado di attrarre visitatori nella terra del “marroncino”.

La Pro Loco metterà a disposizione guide turistiche per accompagnare i turisti che ne faranno richiesta nei principali monumenti della Città (Castello, Museo Civico, il Palazzo Donadoni, il Museo Diocesano, il percorso delle Chiese). Per info 0972 239751/335 6393675.

In Piazza Umberto I la mostra di Ceramica Artistica. A cura della Pro Loco in Piazza Umberto I l’esposizione di manifatti realizzati da Lina Moscaritolo, Mariapina Logrippo, Antonietta Todisco; nei pressi del Castello il laboratorio di ceramiche di Giustina Piglia e in Piazza Duomo le ceramiche di Adriana Di Guglielmo.

Nelle varie piazze del centro storico stand con prodotti tipici lucani e con degustazioni di vino Aglianico. La Varola non è solo castagne ma è anche una vetrina delle eccellenze agroalimentari di tutta la Basilicata in Piazza Duomo. Una vetrina speciale è riservata ai produttori dell’Aglianico del Vulture Doc.

I falconieri dei Rapaci di Melfi saranno presenti lungo il percorso della sagra per far ammirare i loro splendidi volatili ai turisti. Il Parco dei Rapaci è visitabile Sabato 21 Ottobre dalle ore 15. Alle ore 16.30 si terrà una dimostrazione di volo. Domenica 22 Ottobre, l’apertura è prevista dalle ore 9. Ingresso libero. Il Parco dei Rapaci si trova in Contrada Maddalena.

A Palazzo Donadoni sarà possibile visitare la mostra “Malinconia- Espressioni in Multicolore” dell’artista Giuseppe Festino in arte “Fenice” e la mostra “Luigi Guerricchio. Ricordi di Via del Liceo”, la mostra dedicata al pittore materano.

Ma la Varola è anche folclore lucano. Gruppi musicali e balli folk animeranno le piazze e le vie del centro storico per tutta la durata della sagra. L’appuntamento è imperdibile.

Ecco cosa c’è da sapere per quanto riguarda invece la viabilità e i parcheggi.

Per chi proviene da Foggia è consigliata l’uscita Melfi Nord con parcheggio in Contrada Bicocca con navette gratuite verso il centro.

Per chi proviene da Potenza è consigliabile il parcheggio allo stadio con navette gratuite che condurranno direttamente all’evento.

Gli autobus turistici potranno effettuare la salita e la discesa dei passeggeri nel tratto di Viale D’Annunzio compreso fra l’incrocio con Piazza Michele Mancini (Largo Stazione) e l’incrocio con la rotatoria di Via S. Sofia ( BNL) e proseguire, dopo le operazioni sopra citate, in direzione Rapolla sulla ex S.S. 303.

I pullman provenienti da Via Monticchio (cavalcavia) dovranno svoltare obbligatoriamente a destra in direzione della Stazione Ferroviaria. I veicoli, ad eccezione dei pullman, provenienti da Via Aldo Moro, Via Foggia potranno transitare su Via Bagnitello – direzione Stazione o Via Capanne.

Ecco le zone parcheggio: Via Aldo Moro (Parcheggio area commerciale), Via dell’Artigianato (Zona D2), parcheggio centro commerciale Arcobaleno, Piazza Archimede (Zona D1).

Dopo il successo dello scorso anno, Melfi non può che puntare ancora più in alto.

Di seguito la locandina ufficiale.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)