A Potenza e provincia al via da oggi l’accensione dei riscaldamenti! Ecco il calendario

Da oggi 22 ottobre sarà possibile accendere i riscaldamenti nella provincia di Potenza fino al 7 aprile per un massimo di 13 ore.

Nella provincia di Matera l’accensione scatterà dall’8 novembre per un massimo di 11 ore al giorno.

Si ricorda che questa decisione è stata presa dal ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, che ha firmato un decreto con il quale viene determinato il nuovo calendario, con date e orari, per l’accensione del riscaldamento 2022, come previsto dal Piano nazionale di contenimento dei consumi di gas naturale pubblicato dal Mite.

Per regolare l’accensione del riscaldamento e dei caloriferi nel 2022 si fa riferimento alle diverse zone o fasce climatiche in cui è suddivisa l’Italia, si va dalla più fredda alla più calda.

Quindi non una divisione per regioni, dal Piemonte, alla Toscana all’Emilia Romagna, ma divisa per zone:

Le zone climatiche sono:

  • Zona A;
  • Zona B;
  • Zona C;
  • Zona D;
  • Zona E;
  • Zona F.

La suddivisione dei comuni per zone climatiche:

  • Zona climatica A: Lampedusa, Linosa, Porto Empedocle.
  • Zona climatica B: Agrigento, Catania, Crotone, Messina, Palermo, Reggio Calabria, Siracusa, Trapani.
  • Zona climatica C: Bari, Benevento, Brindisi, Cagliari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Imperia, Latina, Lecce, Napoli, Oristano, Ragusa, Salerno, Sassari, Taranto.
  • Zona climatica D: Ancona, Ascoli Piceno, Avellino, Caltanissetta, Chieti, Firenze, Foggia, Forlì’, Genova, Grosseto, Isernia, La Spezia, Livorno, Lucca, Macerata, Massa, Carrara, Matera, Nuoro, Pesaro, Pesaro, Pescara, Pisa, Pistoia, Prato, Roma, Savona, Siena, Teramo, Terni, Verona, Vibo Valentia, Viterbo.
  • Zona climatica E: Alessandria, Aosta, Arezzo, Asti, Bergamo, Biella, Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Como, Cremona, Enna, Ferrara, Cesena, Frosinone, Gorizia, L’Aquila, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Modena, Novara, Padova, Parma, Pavia, Perugia, Piacenza, Pordenone, Potenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rieti, Rimini, Rovigo, Sondrio, Torino, Trento, Treviso, Trieste, Udine, Varese, Venezia, Verbania, Vercelli, Vicenza.
  • Zona climatica F: Belluno, Cuneo.

L’accensione del riscaldamento 2022 verrà così predisposto:

  • Zona A: ore 5 giornaliere dal 8 dicembre al 7 marzo;
  • Zona B: ore 7 giornaliere dal 8 dicembre al 23 marzo;
  • Zona C: ore 9 giornaliere dal 22 novembre al 23 marzo;
  • Zona D: ore 11 giornaliere dal 8 novembre al 7 aprile;
  • Zona E: ore 13 giornaliere dal 22 ottobre al 7 aprile;
  • Zona F: nessuna limitazione.

Come spiega il ministro, il periodo di accensione dei caloriferi nel 2022 è:

ridotto di un’ora al giorno e il periodo di funzionamento della stagione invernale 2022-2023 è accorciato di 15 giorni, posticipando di 8 giorni la data di inizio e anticipando di 7 la data di fine esercizio”.

Cosa fare prima di accendere i riscaldamenti?

  • Controllo della caldaia da parte di un tecnico specializzato con bollino certificato;
  • Sfiatare i termosifoni;
  • Rimuovere e pulire i termosifoni o termoconvettori dalla polvere.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)