Avigliano: “Si conferma la volontà di procedere alla stabilizzazione dei lavoratori”. Ecco i dettagli

Il Sidaco di Avigliano, Vito Summa, comunica:

“L’Amministrazione comunale di Avigliano comunica che con la mensilità di novembre è stato erogato ai dipendenti il premio produttività anno 2018, come da impegni assunti nei mesi scorsi con i lavoratori.

Nella giornata di ieri, inoltre, in sede di delegazione trattante, si è deciso di stanziare le risorse necessarie per una nuova progressione orizzontale, che segue quella fatta nel 2018.

Per quanto riguarda la procedura di stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili della ex Comunità montana utilizzati presso il Comune di Avigliano, dopo gli incontri avuti dai rappresentanti di questo ente con i funzionari regionali lo scorso 28 ottobre e il successivo 7 novembre, si conferma la volontà di questa Amministrazione comunale di procedere alla stabilizzazione dei quattro lavoratori socialmente utili cosiddetti “autofinanziati”, provenienti dalla ex Comunità montana “Alto Basento” e tuttora utilizzati presso il Comune di Avigliano.

Tale volontà non si è ancora concretizzata unicamente perché si era in attesa dell’avvio delle procedure previste dalla legge di bilancio per il 2019 (legge n. 145/2018) e delle istruzioni per l’operatività del portale web dedicato (mobilita.gov.it) gestito dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Nel corso dell’anno sono state avviare anche le procedure concorsuali finalizzate all’assunzione di nuove unità (geometri e funzionari amministrativi) per il potenziamento degli uffici, compatibilmente con i vincoli assunzionali previste dalla normativa vigente, e con la programmazione dei fabbisogni si cercherà di arginare la insostenibile carenza di personale che riguarda ormi tutti gli uffici e i settori dell’Ente

Attraverso tali attività sono sati onorati tutti gli impegni assunti da questa Amministrazione con il proprio personale dipendente, e definiti nel corso degli incontri con le rappresentanze sindacali”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)