Basilicata: domani al San Barbato Resort riapre finalmente il ristorante “Don Alfonso 1890”, l’unico del potentino premiato con la Stella Michelin!

La nostra Basilicata è una terra ricca di tradizioni con scorci colorati da una fitta e rigogliosa vegetazione.

L’area del Vulture-Melfese, che racchiude in se un paesaggio naturale di rara bellezza tra castelli, cantine, laghi e cascate, accoglie il nuovo luxury resort cinque stelle Don Alfonso 1890 del San Barbato Resort Spa & Golf a Lavello (PZ).

Adagiato tra le pendici dell’antico vulcano Monte Vulture e la valle del fiume Ofanto, il San Barbato Resort Spa & Golf è l’esperienza di lusso che mancava.

Unica struttura della categoria 5 Stelle lusso in tutto il territorio, il Resort rappresenta un concentrato di eccellenze: il design, gli ambienti, i materiali e le finiture di pregevole fattura incontrano le più moderne tecnologie per un’esperienza di hospitality davvero esclusiva.

La cucina stellata gourmet è motivo di orgoglio e rappresenta il vero cuore pulsante della struttura.

Tra i migliori al mondo, questo ristorante raffinato e unico nel suo genere è stato premiato con la prestigiosissima Stella Michelin 2020 (riconoscimento di prestigio attribuito ai ristoranti giudicati migliori dai critici incaricati).

Questo il punto di vista della guida Michelin, una collezione di pubblicazioni annuali rivolte al turismo e alla gastronomia che rappresentano uno dei maggiori riferimenti mondiali per la valutazione della qualità dei ristoranti e alberghi a livello nazionale e internazionale:

“Per un grande albergo ci vuole una grande firma e – non a caso – la famiglia Iaccarino approda in questa struttura con un ristorante molto elegante e raffinato, dove dalle ampie vetrate cielo-terra si scorge una bella vista su giardino e piscina.

Qui troviamo l’ispirazione non solo dei proverbiali classici, ma anche rivisitazioni di ricette più regionali con la massima esaltazione d’ingredienti locali come il peperone crusco.

Una cucina moderna, tecnica, volta a dare voce a piccole produzioni del territorio e a sapori dimenticati.

Ottima selezione di vini del sud, e non solo, a complemento di una tappa gastronomica da non perdere”.

L’audacia di Antonio Liseno, proprietario del San Barbato Resort Spa & Golf, ha fatto sì che un progetto così ambizioso diventasse una solida realtà:

“Una grandissima soddisfazione ed un riconoscimento che ci riempie di orgoglio.

Ci piace pensare che sia il risultato del fare bene, dell’impegno senza riserve, della passione e della costante ricerca della qualità ma, soprattutto, di un grande lavoro di squadra.

Una gratificazione ‘inaspettata’ per un progetto ancora giovane in un territorio che ha ancora molto da raccontare.

Un grazie speciale alla famiglia Iaccarino, che ha saputo trasferire al San Barbato tutto il suo sapere”.

Dopo lo stop determinato dalla crisi pandemica del Coronavirus, ecco le novità che il direttore Canio Sabia, ha anticipato alla nostra Redazione:

“Abbiamo sempre lavorato tanto e bene e adesso siamo pronti a rimetterci in gioco dopo un periodo non molto facile.

Abbiamo già delle prenotazioni per i primi giorni, per questo siamo molto contenti e ottimisti.

Abbiamo fatto nuovi menù, con nuove pietanze; abbiamo riaperto le nostre rinnovate terrazze all’esterno, siamo intervenuti con dei lavori anche sulla cucina e ci stiamo occupando del ristorante giapponese (che tra poco apriremo).

Il 29 Maggio abbiamo aperto la piscina.

Ci stiamo aggiornando anche per quanto riguarda l’impatto ecologico: abbiamo in programma una grande serra che rifornisca il ristorante con prodotti di qualità, controllati e selezionati da noi.

Il Resort è pronto a diventare tra i primi d’Italia per qualità.

Io sono stato direttore in tante strutture extralusso ma quello che ho trovato qui è davvero raro dal punto di vista logistico e dei servizi”.

Come detto, la ricercatezza e la cura di ogni dettaglio, anche del più piccolo, hanno fatto sì che il ristorante Don Alfonso 1890 ricevesse la Stella Michelin.

Ripercorrendo le tappe che hanno portato il resort ad essere la punta di diamante di Lavello, ecco quale è stato il processo che ha permesso di raggiungere questa immensa soddisfazione:

“Siamo stati molto fortunati a riceverla in un anno così delicato.

Prima di ottenerla abbiamo avuto ben 3 ispezioni Michelin, fatte completamente in incognito, a partire dal Luglio 2019.

È molto difficile mantenerla, saremo sottoposti a controlli periodici.

Quest’anno puntiamo anche alla Stella Verde, un riconoscimento che la Guida Michelin rilascia per valorizzare il profilo della ecosostenibilità.

Noi, ad esempio, abbiamo una produzione di corrente nostra e un piano di compostaggio per tutto l’umido che ricaviamo; utilizziamo prodotti biologici e carni di filiere controllate.

La Stella, inoltre, non porta prestigio esclusivamente al nostro Resort, ma all’intero territorio, specialmente in termini lavorativi, per tutte le assunzioni che stiamo facendo.

Abbiamo circa il 60% di personale locale, specialmente giovani.

L’obbiettivo è quello di far ritornare i professionisti fuggiti dalla nostra terra e formarne degli altri”.

Aggiunge il Direttore:

Il Don Alfonso 1890 Riaprirà Venerdì 4 Giugno, dal Martedì al Sabato, dalle 19:00 alle 22:30.

A pranzo apriamo su richiesta.

Il nostro staff si è ormai consolidato grazie al supporto della Famiglia Iaccarino, allo Executive Chef Donato de Leonardis e all’Executive Pastry Chef Tommaso Foglia che hanno fatto una crescita professionale davvero strepitosa.

Abbiamo rinnovato la carta dei piatti e riproponiamo, come sempre, i menù degustazione, offrendo un’alternativa di terra, una di mare e una che comprenda entrambe le scelte.

Si tratta di menù già abbinati dallo chef e consentono di fare un percorso sensoriale a 360 gradi.

Chi invece predilige i gusti famigliari, non può non assaggiare il nostro piatto di punta, gli Spaghetti Don Alfonso: una classica pasta al pomodoro, ovviamente gourmet, condita con tre pomodori.

A volte bisogna tornare alla semplicità per apprezzare veramente i sapori più ricercati.

Tra le novità, c’è la La lista dei vini: è stata integrata con delle etichette molto importanti, locali e internazionali, conservate nella nostra splendida cantina che ne contiene in tutto oltre 400″.

Come ha dimostrato la squadra del Don Alfonso 1890, insieme si vince e anche in Basilicata si può investire, anche in Basilicata si può fare, anche in Basilicata si deve osare.

Il San Barbato Resport Spa & Golf è senza ombra di dubbio la location ideale per vivere un soggiorno di lusso, immersi nel cuore verde incontaminato della Basilicata e a pochi chilometri dalle più belle località come Melfi (PZ) e Venosa (PZ).

Lavello, il Vulture-Melfese e l’intera Basilicata hanno qualcosa in più per cui vantarsi.

 a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)