Basilicata: per questi imprenditori un sostegno da 5 milioni euro per far fronte ai rincari! Ecco i dettagli

Un sostegno da parte della Regione Basilicata destinato agli imprenditori agricoli pari a 5 milioni euro a valere sul bilancio 2022.

E’ il risultato dell’incontro chiesto da Coldiretti Basilicata e avuto con il governatore lucano Vito Bardi, l’assessore regionale all’Agricoltura.

Un confronto, al quale ha preso parte anche il presidente della Terza Commissione in Consiglio regionale, nel corso del quale la Coldiretti, rappresentata dal presidente regionale Antonio Pessolani, dal vice Gianfranco Romano, dal direttore regionale, Aldo Mattia e dal vice, Luca Celestino, ha illustrato la situazione di crisi che sta producendo i suoi effetti negativi principalmente sui bilanci delle imprese agricole e sui programmi di investimento che gli imprenditori agricoli hanno affidato alle importanti risorse finanziarie derivanti dalla programmazione comunitaria.

Il presidente della Coldiretti lucana, Antonio Pessolani, evidenzia:

“Al presidente Bardi e all’assessore regionale abbiamo spiegato che tutte e due le questioni stanno diventando argomento costante nei vari incontri territoriali e/o organizzativi in Basilicata a cui abbiamo l’obbligo di riporre la massima attenzione.

Sicuramente all’aumento di alcuni costi di produzione possiamo opporre la recente pubblicazione dei bandi regionali di contrasto alla crisi dell’agricoltura piuttosto che i recenti provvedimenti ministeriali.

Come pure alle preoccupazioni degli agricoltori rispetto agli scenari futuri riteniamo utile l’apertura del tavolo di partenariato sulla nuova programmazione.

Ma, purtroppo, non possiamo trascurare le situazioni contingenti che non riescono a dare serenità alle imprese agricole lucane.

Abbiamo anche segnalato la necessità di correggere il bando che stanzia sette milioni di euro per l’aiuto straordinario alle imprese agricole e intervenire, come già segnalato in occasione della manifestazione dello scorso 21 marzo, sull’aumento delle tariffe del Consorzio di Bonifica della Basilicata conseguenza dell’aumento, purtroppo atteso, della bolletta energetica.

Altrettanto abbiamo evidenziato la necessità di accelerare le procedure per la declaratoria della calamità in atto, quale la siccità, e la conclusione delle attività di risarcimento della gelata 2021”.

In un clima di “cordialità e collaborazione” il presidente Bardi, sostenuto dall’assessore all’Agricoltura e dal presidente della Terza Commissione regionale, ha assunto “l’impegno, tramutatosi oggi in un atto concreto, di deliberare un sostegno immediato a titolo di anticipazione su quanto previsto nel bilancio regionale 2022 e per venire incontro alle esigenze degli agricoltori”.

Coldiretti prende atto dell’impegno del governatore Bardi e dell’assessore “a chiudere la vicenda e invita gli agricoltori a mantenere la calma, in quanto con questo intervento dovrebbe essere scongiurato anche l’aumento dei canoni irrigui”.

Per il presidente Pessolani:

”è questa la dimostrazione che la Coldiretti non è solo pronta a scendere in piazza, ma è sempre pronta a mettere in piedi negoziati e a dialogare nell’interesse degli agricoltori.

Pertanto la paventata manifestazione programmata per il 13 agosto è al momento congelata”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)