Potenza, progettazione definitiva di edifici scolastici: il Comune non partecipa al bando perché…

Il vicesindaco e assessore con delega all’Edilizia scolastica, Antonio Vigilante, nel replicare ad alcuni rilievi inerenti alla mancata partecipazione del Comune di Potenza a uno specifico bando per la progettazione definitiva anche di edifici scolastici, ricorda che:

“i fondi a cui si fa riferimento interessano un’opportunità di cofinanziamento, ovvero un’opportunità di dotazione finanziaria, a patto e condizione che il Comune compartecipi alla spesa per la redazione di progetti definitivi.

C’è differenza tra progettazione definitiva ed esecutiva e, immaginiamo che anche ex amministratori, in quanto tali, conoscano bene il bando.

Un bando dunque che impone di provvedere alla conseguente progettazione esecutiva, con risorse ovviamente non finanziate, che avrebbe visto il Comune obbligato a dover impegnare fondi addirittura maggiori di quelli così ottenuti.

Colgo l’occasione per fornire un quadro sui lavori riguardanti l’edilizia scolastica, in buona parte, programmati dal mio predecessore.

Non sarà sfuggito a un occhio attento che negli ultimi due mesi si è provveduto a intervenire, con lavori di manutenzione e pulizia, su tutte le scuole per garantire il regolare inizio dell’anno scolastico 2019/2020.

Per quanto riguarda invece la programmazione dei lavori di adeguamento antisismico e antincendio, possiamo affermare che, grazie a finanziamenti sia di provenienza ministeriale che di sponda regionale, si è giunti alla fase esecutiva, con l’organizzazione degli interventi che, nel corso del prossimi anni, vedranno le scuole rispondere alla nuova normativa tecnica antisismica.

Proprio in questi giorni sono pervenute all’Ente le analisi di vulnerabilità sismica che ci consentiranno di dare corso all’iter per il finanziamento dei conseguenti progetti definitivi, con i relativi interventi di adeguamento che saranno inseriti a bando di gara nei prossimi mesi.

Inoltre, sono in fase perfezionamento, per l’individuazione delle relative somme nel bilancio comunale, i lavori relativi alla normativa antincendio.

In conclusione, il bando a cui si faceva cenno era difficile da coniugare con una programmazione di interventi che, invece, risulta essere già in una fase successiva a quella cui attiene il finanziamento.

Garantiamo la massima attenzione alle opportunità di finanziamento per il Comune, ma siamo altrettanto vigili sulla programmazione della spesa futura, fermo restando la priorità che riveste l’edilizia scolastica per questa Amministrazione, come d’altronde è stato per la precedente”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)