Il Potenza Rugby a Foggia tiene testa alla capolista: ecco com’è andata

Si ferma la striscia positiva del CUS Potenza Rugby che nel decimo turno del campionato di serie C – Poule 2 – Puglia – Basilicata – Calabria cede il passo alla capolista ASD Foggia Rugby per 35 a 5.

Lucani che hanno tenuto il campo per oltre tre quarti del match, nonostante le numerose defezioni e diversi giocatori schierati fuori ruolo.

Universitari che scendo in campo come detto largamente rimaneggiati ma la partita sin da subito è molto palpitante e ben giocata da entrambe le squadre.

Il Potenza però ci mette più determinazione e si installa nella metà campo della squadra nero rossa.

Lotito e compagni giocano un buon rugby ma la squadra foggiana si dimostra molto ben messa in campo. Diversi tentativi avvicinano i nero verdi alla linea di meta ma piccole imprecisioni vanificano almeno tre marcature. Il Foggia dal canto suo cerca di ripartire con calci tattici e folate dei tre quarti, ma i lucani ergono un ottimo muro difensivo. 40’ minuti di battaglia si concludono con uno 0 a 0 che la dice lunga sull’equilibrio che ha contraddistinto il gioco messo in campo da entrambe le formazioni.

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga della prima frazione ma il Foggia comincia ad aumentare il ritmo delle proprie giocate; i Cussini restano comunque in partita ma lo smalto del primo tempo comincia a venire meno anche a causa del caldo e dei pochi rincalzi in panchina.

I padroni di casa devono comunque aspettare il 56’ per marcare la prima meta, dopo una stoica difesa dei leoni. Il Foggia, galvanizzato dalla segnatura, continua a martellare la difesa nero verde che cerca di reggere in tutti i modi; al 66’ arriva la seconda marcatura, seguita dopo tre minuti, al 69’, dalla terza meta, 21 a 0.

Il Potenza, nonostante tutto continua a difendere strenuamente la propria area di meta, ma tra 75’ e il 77’ arrivano altre due marcature che portano il risultato sul 35 a 0. Lotito e compagni nell’ultimo minuto cercano la meritata meta che puntualmente arriva all’80’ con una perfetta maul finalizzata dal terza linea Marco Guerra che fissa il punteggio finale sul 35 a 5.

Nonostante la sconfitta, non fa drammi coach Giovanni Passarella:

“Sapevamo di arrivare al match decisivo col Foggia in forte emergenza viste le tantissime assenze per infortunio.

Nonostante questo però siamo riusciti a giocare una buona partita al cospetto di una squadra ben messa in campo e ben preparata.

Abbiamo fatto tutto quello che era in nostro potere e i ragazzi hanno dato tutto e per questo non possiamo rammaricarci di nulla.

Ora abbiamo due settimane per recuperare fisicamente e mentalmente e preparaci al rush finale di questo campionato”.

Domenica prossima il campionato osserverà un turno di riposo, appuntamento con il rugby giocato al 03 marzo quando i nero verdi andranno a far visita all’Amatori Rugby Taranto in un match sicuramente interessante in cui Lotito e compagni vorranno subito riprendersi e tornare a regalare gioie e soddisfazioni a tutti i fan e sostenitori, BCC Basilicata in primis.

Questo il Potenza sceso in campo:

Mussuto (1) – Lombardi (2) – Esposito (3) – Mazzilli (4) – Sampogna (5) – Tummillo (6) – Di Melfi (8) – Guerra (7) – Lotito V.  (9 – cap) – Pergola (10) De Vivo (11) – Ianniello (12) – Lopez (13) – Zaccagnino (14) – Mottola (15)

A disposizione: Gerardi D. (16), D’Andrea (17), Becce (18), Pecoraro (19), Valvano (20), Benedetto (21)

 

Risultati e classifica dopo la decima giornata:

ASD Rugby Rende – Draghi BAT: 50-7 (9-1)

ASD Foggia Rugby – CUS Potenza Rugby: 35-5 (5-1)

Amatori Rugby Bitonto – Panthers Modugno: 15-13 (2-2)

Rugby Corato – Amatori Rugby Taranto: rinviata al 24/02

 

ASD Rugby Foggia: 45 pt.

CUS Potenza: 27 pt. (pen. -8)*

Rugby Rende: 24 pt. (pen. -8)*

Amatori Taranto: 21 pt. (pen. -4)*

Rugby Corato: 15 pt. *

Amatori Rugby Bitonto: 16 pt.

Draghi BAT: 5 pt. (pen. -4)

Panthers Modugno: 3 pt. (pen. -4)

*una partita in menoa
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)