Potenza: “stop al lavoro nelle ore più calde anche per i lavoratori addetti alla raccolta rifiuti”. Questa la richiesta

“Serve un ordinanza per tutelare i lavoratori che si occupano della raccolta e dello smaltimento rifiuti nei 131 Comuni Lucani“.

Dichiara il Segretario Generale della FIT-CISL di Basilicata, Sebastiano Colucci, che aggiunge:

“Abbiamo appreso che giustamente il Presidente della Giunta Regionale Dott. Vito Bardi ha emesso un Ordinanza con la quale si vieta il lavoro nei Campi dalle ore 12.30 alle 16.00 fino al 31 Agosto 2022.

Considerato che in egual modo i lavoratori addetti alla tutela dell’igiene pubblica ad oggi in numerosi nostri Comuni sono obbligati a lavorare in orari dove le temperature superano i 40 Gradi, per fare un mero esempio a Scanzano Jonico, e nella Città di Potenza, e che lavorare con una temperatura elevata mette in grave rischio un settore indispensabile per le nostre Comunità, e che la gestione del ritiro dei rifiuti può essere modificata calibrata in orari meno pericolosi, visto l’orario massimo di lavoro fissato a 6.20 ore.

Abbiamo richiesto al Presidente Bardi, all’Assessore Latronico, e ai Prefetti delle due Provincie di emanare un ordinanza a tutela dei Lavoratori impiegati nella raccolta rifiuti, e di invitare i Sindaci dei 131 Comuni ad adempiere alla modifica temporanea del orario di raccolta, dando la piena disponibilità della FIT-CISL a collaborare con i Comuni per individuare la migliore soluzione oraria che garantisca la salute dei lavoratori”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)