Strade a Potenza: “intervenire con l’installazione di “telecamere intelligenti” in grado di rilevare le infrazioni”

“Il Gruppo Politico “Potenza in Azione”, intende focalizzare l’attenzione sul Trasporto Pubblico Locale e sulla Viabilità, problematiche che attanagliano ormai da troppo tempo la Città di Potenza”.

E’ quanto fa sapere il Gruppo in una nota che prosegue:

“A seguito di serrato confronto con i Concittadini, nell’analizzare l’attuale Sistema di Viabilità e Mobilità Urbana, abbiamo redatto in tre punti fondamentali quello che riteniamo possa essere un Progetto valido e concreto per migliorare l’attuale Sistema.

PRIMO PUNTO:

TPL CITTA’ DI POTENZA E DECONGESTIONE TRAFFICO CITTADINO

E’ sotto gli occhi di tutti il problema della circolazione dei Bus Extraurbani sulle principali arterie cittadine. Ne sono circa 300 che quotidianamente attraversano la Città creando non pochi disagi alla circolazione stradale.

Sarebbe risolutivo ideare un sistema costituito da 4 “Terminal” da collocare nei punti strategici di ingresso alla Città e più specificatamente:

1. Terminal Bus in Viale del Basento – Area Centro;

2. Terminal Bus Viale dell’Unicef c/o Scala Mobile “Santa Lucia” – Area Ovest;

3. Terminal Bus Complanari Varco D’Izzo Area Est;

4. Terminal Bus Macchia Romana (Campo Scuola, Ospedale S. Carlo, Università) Area Nord.

In questa maniera si decongestionerebbe totalmente il traffico cittadino.

In totale Sicurezza, quindi, gli Utenti, una volta giunti al Terminal di arrivo, potranno cambiare mezzo, connettendosi al Sistema di Trasporto Pubblico Urbano (Bus Urbani, Impianti Meccanizzati, Metropolitana Leggera), per raggiungere la loro destinazione.

Di pari passo, andrà studiato un Sistema di Bigliettazione UNICO, annettendo allo stesso, anche le così dette “strisce blu” relative ai parcheggi pubblici che permetterebbe alla Società gestrice il TPL Cittadino, di convogliare a sé l’intero sistema di Mobilità Cittadina.

Andrà ovviamente rivisto e redatto un nuovo Piano di Esercizio della Mobilità Urbana e dovrà essere riprogettato il Sistema delle Infrastrutture di Rete (fermate bus, paline informative, stalli per mezzi ecc.)

Occorre solo la volontà di coinvolgere gli Enti Preposti (Comune, Provincia e Regione) per trovare una quadra su ripartizione e pagamento dei chilometri Urbani.

Queste risoluzioni sono realtà esistenti in tante altre Città.

SECONDO PUNTO:

STATO ARTERIE CITTADINE

Giro d’Italia a parte (ben venga ogni iniziativa volta al miglioramento ed alla visibilità della Città), c’è bisogno di un vero e proprio Piano Comunale “ad hoc” che preveda anzitutto il rifacimento totale del manto stradale di tutte le arterie cittadine e rurali.

Occorre studiare lo stato di fatto per comprendere l’ordine prioritario d’intervento prevedendo il finanziamento di questi interventi tramite i fondi delle Infrastrutture e Trasporti previsti dal PNRR relativo alla Regione Basilicata e destinati alla città di Potenza oltre che dai proventi di multe e verbali vari.

TERZO PUNTO:

NUOVA SEGNALETICA E VIDEO-CONTROLLO STRADALE

L’anarchia alla guida (purtroppo) è una pratica sempre più diffusa in Città.

Non si può continuare a far finta di niente, bisogna intervenire in maniera fattiva e risolutiva con l’intensificazione dei controlli nelle zone e negli orari più nevralgici e con l’installazione di un sistema di “telecamere intelligenti” in grado di rilevare le infrazioni, a supporto del lavoro enorme e delicato che svolge giornalmente la Polizia Municipale (considerato il numero di unità in servizio ben al di sotto di quello occorrente).

In punti strategici occorre regolamentare la viabilità con l’installazione di semafori andando a rimodulare il Piano Traffico che è evidentemente poco funzionale.

Di pari passo a quello che sarà il Piano Traffico Automobilistico, non si può non pensare al decoro urbano. Abbiamo la fortuna di vivere in una Città dal “cuore verde”, dove ogni angolo (piccolo o grande che sia), dovrebbe avere un ruolo centrale, dai Parchi alle aiuole.

Coinvolgiamo associazioni e cittadini rilanciando il progetto “Adotta un’Aiuola” verificatosi vincente negli anni e grazie al quale ancora oggi si riesce a garantire un minimo di ordine.

Noi di Potenza in Azione crediamo fortemente nei nostri Concittadini e nella risposta positiva che si avrebbe se li si coinvolgesse adeguatamente.

Che la popolazione si renda protagonista del rilancio della nostra amata Città.

Siamo e saremo sempre parte attiva di questo meraviglioso Territorio”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)