TITO: PICCHIA LA MOGLIE CON UN BASTONE DI FERRO!

Quest’oggi, la Procura di Potenza, che ha coordinato le indagini dei Carabinieri di Tito, ha eseguito la misura cautelare del GIP di Potenza che ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti del 59enne Lavieri Luigi, nato a Tramutola e del 18enne Lavieri Francesco, nato a Potenza.

Le indagini sono iniziate in seguito della violenta aggressione perpetrata dai due, la notte dello scorso 9 Giugno, ai danni di Lomantò Irene, moglie di Lavieri Luigi e madre di Lavieri Francesco.

Il gesto è scaturito da una forte gelosia e dal fatto che la donna volesse la separazione.

Nello specifico, i due hanno messo in atto il reato di violazione di domicilio commesso con violenza: convinti di trovare la donna insieme ad un altro uomo e armati di un martello di grosse dimensioni, hanno sfondato la porta di ingresso dell’abitazione dove la stessa vive, a Tito.

Lavieri Luigi , una volta all’interno della casa, ha colpito ripetutamente al capo la moglie con un bastone in ferro, continuando ad infierire anche quando questa tentava di fuggire; solo l’intervento del figlio Francesco gli ha impedito di realizzare l’irriparabile.

Per questo, al 59enne viene contestato il delitto di tentato omicidio.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)