Vaccini a Potenza e provincia: ok a terza dose per Forze dell’Ordine e Vigili del Fuoco. I dettagli

Nella mattinata di ieri, il Prefetto di Potenza Michele Campanaro ha presieduto una riunione con i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco e dell’Esercito, nonché con i vertici dell’Azienda Sanitaria di Potenza e della Task-Force Coronavirus della Regione Basilicata, per definire le modalità attuative di somministrazione della terza dose dei vaccini anti-Covid al personale interessato, tenuto conto delle ultime misure urgenti adottate dal Governo nella giornata del 24 Novembre, finalizzate al contenimento dell’epidemia da Covid-19 ed allo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali.

All’incontro hanno partecipato:

  • il dottor Questore Romeo;
  • il Comandante della Legione Carabinieri generale Covetti ed il Comandante Provinciale dei Carabinieri colonnello Albanese;
  • il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza colonnello Onorato;
  • il Direttore Regionale ed il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco ingegner Novello ed ingegner Paduano;
  • il Comandante della Polizia Penitenziaria tenente colonnello Cestaro;
  • il Responsabile della struttura di supporto territoriale al Commissario Straordinario per l’emergenza Covid generale Pirro;
  • il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria di Potenza dottor Bochicchio, accompagnato dal Direttore Sanitario dottor D’Angola ed il Coordinatore della Task- Force Coronavirus della Regione Basilicata dottor Labianca.

Partendo dalle ultime disposizioni governative che contemplano l’obbligo vaccinale dal 15 dicembre prossimo per gli appartenenti alle Forze di Polizia, il Prefetto Campanaro ha rimarcato l’urgenza di un cronoprogramma per assicurare la somministrazione della terza dose al personale già vaccinato, in uno con le prime dosi per il personale ancora non vaccinato.

Per venire incontro alla stringente esigenza definita dalle nuove misure governative, il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria di Potenza ha informato che, a partire dal 29 novembre prossimo, saranno riservate specifiche postazioni vaccinali per gli appartenenti alle Forze dell’Ordine nei 6 Hub vaccinali dislocati sul territorio provinciale (Potenza, Venosa, Melfi, Villa d’Agri, Senise e Lauria), operativi ogni giorno sino alle ore 20:00, con possibilità di ampliamento della rete vaccinale in caso di necessità, ricorrendo anche alla collaborazione di medici ed operatori sanitari messi a disposizione dalla struttura di supporto al Commissario Straordinario per l’emergenza COVID-19.

La Prefettura coordinerà tutte le operazioni con l’acquisizione dalle Forze dell’Ordine del fabbisogno vaccinale ed il successivo raccordo con i Servizi sanitari regionali.

Il Prefetto Michele Campanaro ha dichiarato:

“La campagna vaccinale anti-covid riservata alle Forze dell’Ordine coinvolgerà oltre 2.000 operatori, tra terze dosi e prime vaccinazioni.

Ringrazio, per questo, il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria di Potenza per l’enorme sforzo organizzativo profuso e per la pronta disponibilità a dare concreto e rapido seguito alle nuove direttive adottate nella giornata di ieri dal Governo”.

Lo stesso Prefetto ha precisato che il percorso di vaccinazione comprende personale:

  • della Prefettura;
  • della Polizia di Stato;
  • dell’Arma dei Carabinieri;
  • della Guardia di Finanza;
  • della Polizia Penitenziaria;
  • della Capitaneria di Porto;
  • dei Vigili del Fuoco.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)