Basilicata: pioggia di fondi per “iniziative imprenditoriali e no profit finalizzate alla valorizzazione del patrimonio culturale e naturale”

In data 4 Luglio gli uffici del Dipartimento Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca hanno completato l’iter relativo all’Avviso Pubblico teso all’avvio di progetti di filiera integrati, allo scopo di incentivare uno o più attrattori del patrimonio culturale e naturale della regione Basilicata.

A tal proposito, ecco le dichiarazioni del capogruppo Pd in Consiglio regionale, Roberto Cifarelli:

“La notizia della pubblicazione delle graduatorie relative all’avviso pubblico ‘La filiera produttiva turistica, culturale e creativa per la fruizione dei beni del patrimonio culturale e naturale della regione Basilicata’ è una buona notizia e, per rispondere all’assessore Cupparo, anche io commento i (miei) provvedimenti quando sono già esecutivi.

Questo avviso pubblico è stato individuato quale strumento che sostiene la nascita e la crescita di iniziative imprenditoriali e no profit nonché progetti di filiera integrati nel settore dell’industria culturale, creativa e turistica, finalizzato ad incentivare le iniziative candidate da imprese, lavoratori autonomi, associazioni e fondazioni in forma singola o collettiva, finalizzati alla valorizzazione e/o fruizione di uno o più attrattori del patrimonio culturale e naturale della regione Basilicata.

Le iniziative ammissibili riguardano attività imprenditoriali e non solo per lo sviluppo di prodotti e servizi complementari funzionali alla valorizzazione dei beni del patrimonio culturale e naturale della regione Basilicata, in modo da attrarre e/o incrementare flussi turistici e conseguentemente determinare impatti positivi, diretti ed indiretti, sul sistema socio-economico di riferimento.

Spero che commentare i risultati del bando che ha visto 305 istanze presentate, di cui 189 rientranti nella dotazione finanziaria disponibile pari a 12.600.000 euro, con 1.700.000 euro destinati all’Iti Sviluppo urbano città di Potenza e 2.900.000 euro destinati all’Iti Sviluppo urbano città di Matera, non sia un nuovo motivo di polemica con l’assessore Cupparo.

Perché dal canto mio non posso che sentirmi soddisfatto dell’esito di questo avviso che peraltro è stato condiviso con il tavolo del partenariato dove sono presenti tutte le associazioni datoriali e sindacali.

Nel dettaglio sono 167 le istanze riguardanti progetti di investimento nel campo dell’industria delle attività culturali, creative e dello spettacolo e a servizio del turismo, 109 nell’industria dei prodotti tradizionali e tipici e 29 nel campo dei servizi e delle attività a valenza sportiva, ambientale e naturalistica.

Dei 189 progetti finanziabili, 29 progetti aventi ad oggetto programmi di investimento o realizzazione di prodotti all’interno della città di Matera sono stati finanziati nell’ambito della dotazione aggiuntiva dell’Iti Matera e 20 progetti aventi ad oggetto programmi di investimento o realizzazione di prodotti all’interno della città di Potenza sono stati finanziati nell’ambito della dotazione aggiuntiva dell’Iti Potenza.

Fa bene l’assessore Cupparo a monitorare la fase attuativa di questo bando così come spero che di fronte alla disponibilità di risorse si proceda con lo scorrimento delle graduatorie in modo da consegnare ai nostri territori nuove imprese e nuova occupazione”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)