A Potenza il “Premio letterario Basilicata”: occhi puntati sulla cultura! I dettagli

Quattro le sezioni principali della 48^ edizione del “Premio letterario Basilicata”, organizzato dal circolo culturale “Silvio Spaventa Filippi”, che a Ottobre approderà nelle due città di Matera e Potenza.

Illustrata a Potenza, nel corso di una conferenza stampa (nella sala Verrastro della Regione), dal presidente del Circolo culturale Silvio Spaventa Filippi nonché Premio letterario Basilicata, Santino Bonsera, il programma della manifestazione.

Presente all’incontro anche il Presidente Bardi che ha colto l’occasione per ribadire che:

“La cultura è il passaporto con cui la Basilicata potrà puntare al contesto internazionale.

Insieme a Matera Capitale europea della Cultura, possiamo anche fregiarci di un Premio letterario di altissima rilevanza, che non a caso è arrivato alla quarantottesima edizione.

 La cultura muove ed indirizza la vita di tutti noi.

Come Regione cercheremo in ogni modo di andare incontro alle necessità dei promotori del Premio manifestateci questa mattina.

Rivolgo un saluto ai giovani: la presenza di ragazzi qui, oggi, è un momento importante.

Come istituzione ci sentiamo vicini alle giovani generazioni e crediamo fermamente nelle loro potenzialità.

Il nostro intento è quello di creare nuove opportunità per i ragazzi, affinché rimangano in questa regione e contribuiscano alla sua crescita.

Mi complimento naturalmente con gli organizzatori del Premio, che portano avanti da decenni questa difficile avventura che accredita, anno dopo anno, la nostra Basilicata come presidio di cultura a livello nazionale”.

Il presidente del circolo “Spaventa Filippi”, Santino Bonsera, nel suo intervento ha evidenziato:

“la sensibilità del presidente Bardi, nell’aver ripristinato dopo alcuni anni la consuetudine di ospitare la conferenza stampa di presentazione del premio nella sala Verrastro del palazzo della giunta, definendola “il cuore dell’istituzione regione”.

Questa è la casa dei lucani, nessuno qui si deve sentire ospite: un Premio di tale importanza è giusto che abbia la rilevanza e l’attenzione che merita.

Il Premio letterario Basilicata si conferma nel panorama italiano ed europeo tra i ‘luoghi’ culturali per eccellenza, dove da quarantotto anni si esprimono studenti, ricercatori, docenti universitari, letterati, economisti e persone di cultura, diffondendo il sapere e la conoscenza”.

 Sulla stessa linea il presidente del Consiglio regionale, Carmine Cicala:

“Il lavoro prestigioso svolto dal Circolo Culturale ‘Silvio Spaventa Filippi’ , che oltre al premio comprende la rivista lucana di cultura ‘Leukanikà’, porta alto l’operato culturale della Basilicata in tutto il territorio italiano ed europeo.

La cultura, coltivata nella ricerca e nel confronto tra persone, fatti e territorio, amplia lo sguardo nella comprensione della realtà, al fine anche di poterne interpretare, con maggiore consapevolezza, esigenze e soluzioni.

L’operato di formazione culturale e pedagogico di Silvio Spaventa Filippi, attraverso il ‘Corriere dei piccoli’, mi ricollega ad un tema a me caro, i giovani.

Perché nasca in loro ‘quell’esperienza speciale che è la cultura’ così descritta da Pasolini, che io interpreto come entusiasmo e ricchezza interiore, è necessario fornire loro tutti quegli strumenti culturali e spirituali che solo lo studio, la lettura, la capacità di ascolto e la ricerca possono offrire”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)