BASILICATA, SI RIFIUTA DI PAGARLI: PRESO A CALCI, SCHIAFFI, PUGNI E MINACCIATO DI MORTE!

Nella tarda mattina di Mercoledì i militari della Stazione Carabinieri di Nova Siri Scalo, coadiuvati da quelli delle Stazioni Carabinieri di Stigliano e Corleto Perticara, hanno eseguito quattro misure cautelari applicative dell’obbligo di dimora nei comuni di residenza con divieto di allontanarsi dalle proprie abitazioni nell’arco notturno nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili di tentata estorsione e lesioni personali in concorso.

Il provvedimento è stato emesso dal GIP del Tribunale di Matera, su richiesta della stessa Procura, che ha ritenuto fondati gli elementi a carico dei quattro indagati raccolti dai militari dell’Arma.

Le attività investigative sono partite la sera del 12 Maggio scorso quando una pattuglia dei Carabinieri di Nova Siri è intervenuta presso un ristorante-pizzeria del luogo per un’aggressione.

I primi accertamenti svolti dagli operanti hanno chiarito che, quella sera, si erano presentati presso il locale quattro persone che, dopo aver attirato con una scusa la vittima all’esterno del proprio ristorante, avevano avanzato una richiesta di denaro al fine di consentirgli la prosecuzione delle attività del locale.

Visto il suo rifiuto, hanno iniziato a colpirlo con schiaffi, calci e pugni e a minacciarlo di morte, allontanandosi dal posto dopo aver visto avvicinarsi altre persone e i militari.

Analoga richiesta era stata avanzata alcuni giorni prima.

Anche in quel caso con il rifiuto della vittima.

Il tradizionale metodo d’indagine seguito dai Carabinieri di Nova Siri, in primo luogo con la raccolta di testimonianze, ha consentito in breve l’individuazione e l’identificazione degli autori delle condotte criminali.

I quattro, M.A. 41enne, C.P. 35enne, C.A. 34enne (tutti di Stigliano) e P.D. 28enne di Corleto Perticara, sono stati quindi denunciati all’Autorità Giudiziaria di Matera che ha emesso il provvedimento restrittivo.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)