Basilicata: “Test sierologici agli alunni con disabilità. Sono quelli più fragili. Vanno tutelati”. La lettera a Bardi

“Sarebbe importante prevedere in Basilicata l’effettuazione dei test sierologici su base volontaria agli alunni lucani con disabilità prima della riapertura delle scuole e comunque periodicamente fino alla fine dell’anno scolastico”.

Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese di Italia Viva, che in mattinata, con una lettera ufficiale, ha interessato della questione il presidente della Giunta regionale, Vito Bardi.

Polese spiega:

“Gli studenti portatori di handicap all’interno del sistema scolastico sono quelli più fragili.

Vanno tutelati, se possibile, con ancora maggiore efficacia rispetto agli standard e ai protocolli ordinari.

Tanto più che per alcuni di loro è complesso esprimersi verbalmente e quindi potrebbero riscontrare difficoltà oggettive a comunicare tempestivamente eventuali sintomi riconducibili al contagio da Covid 19.

Per questo ho scritto al presidente Bardi, dopo aver ricevuto io stesso sollecitazioni da genitori di studenti con disabilità, affinché venga valutata la possibilità di effettuare dei testi supplementari.

Si parla di una questione complessa che va analizzata con la massima attenzione, ma sono convinto che in vista del ritorno a scuola al solo scopo di garantire tutta la sicurezza possibile agli studenti, alle loro famiglie e al corpo docente vadano fatti tutti gli sforzi possibili”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)