Il Presidente del Consiglio regionale della Basilicata ricevuto dall’Ambasciatore italiano in Argentina. I dettagli dell’incontro

È durato circa un’ora l’incontro istituzionale a Buenos Aires fra l’ambasciatore italiano in Argentina, Fabrizio Lucentini, e il Presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Carmine Cicala, in visita in questi giorni alle Associazioni lucane in occasione del 25° anniversario della costituzione della Federazione delle associazioni della Basilicata in Argentina (F.A.B.A.).

Contestualmente agli argomenti di carattere culturale affrontati durante l’incontro in Ambasciata, sono stati analizzati i riflessi delle politiche nazionali sulle realtà italiane all’estero, con un focus sulle esigenze della comunità lucana, rappresentata in Argentina da una rete di Associazioni maggiormente concentrate a Buenos Aires.

Presenti all’incontro anche:

  • la presidente della federazione, Lucia Martino;
  • il componente della CRLM, eletto nel Comites, Vito Santarsieri.

Tra le priorità condivise:

  • il potenziamento dell’offerta universitaria;
  • l’incentivazione del turismo delle radici;
  • l’istituzione di borse ad hoc per portare avanti questo progetto;
  • la rivitalizzazione dei piccoli borghi della Basilicata.

L’Ambasciatore e il Presidente del Consiglio tra gli aspetti di carattere culturale emersi durante il colloquio, si sono soffermati sul programma del turismo delle radici, inserito nel PNNR, auspicando una possibile sinergia tra l’ENIT (Agenzia nazionale del turismo) e l’APT.

Il Presidente Cicala ha evidenziato l’importanza della formazione quale forma di investimento per i giovani, e ha, inoltre, rimarcato la volontà di sostenere l’iniziativa dell’istituzione di una borsa del turismo ideata dall’APT che, in parallelo all’utilizzo delle nuove tecnologie, possa fornire alle nuove generazioni la possibilità, qualora sentano il bisogno di studiare e di realizzarsi all’estero, di sentirsi pienamente lucani anche fuori dai confini regionali e, al contempo, di avere una chance per ritornare.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)