POTENZA: IN ARRIVO IL TESTAMENTO BIOLOGICO GRATUITO

Dopo l’unico esempio in Italia portato avanti dalla città di Udine, anche per Potenza arriva il testamento biologico.

E’ stato proprio il presidente della Provincia Nicola Valluzzi a lanciare questa iniziativa nell’ambito dell’assemblea dei sindaci riunita per approvare lo schema di bilancio 2016.

Cosa è il testamento biologico?

È una dichiarazione anticipata di trattamento.

Una persona dichiara a quali terapie intende sottoporsi e a quali vuole invece rifiutare in caso non sia in grado di esprimere il proprio giudizio al momento della necessità del trattamento, in particolare per malattie o lesioni invalidanti e patologie che obblighino a trattamenti permanenti con macchinari come quelli per la respirazione artificiale.

Se non si è grado di esprimere la propria volontà, per legge, la scelta passa ai parenti di primo grado o a rappresentanti legali.

Il cittadino che, nel pieno delle sue facoltà mentali, decide di donare gli organi dopo la sua morte, potrà farlo grazie alla sottoscrizione di questo documento.

Valuzzi ha spiegato che questa proposta è scaturita dall’iniziativa del Consiglio notarile dei distretti riuniti di Potenza, Lagonegro, Melfi e Sala Consilina per l’istituzione del registro per la raccolta delle dichiarazioni anticipate di volontà dei trattamenti di natura medica.

Il tutto attraverso una convenzione con la Provincia di Potenza per i 100 comuni del territorio.

Già a partire da Gennaio 2017 la Provincia metterà a disposizione un ufficio dove i notai saranno a disposizione a titolo gratuito .

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)