Potenza, il giovane Ivan ci lasciava quasi due anni fa: “ringraziamo tutti quelli che lo hanno amato in vita e che lo hanno reso felice”

Potenza quasi due anni fa dava l’ultimo saluto al giovane Ivan Di Bello, volato in cielo troppo presto.

Come tutti tristemente sanno, il 28enne potentino era uscito di casa in compagnia del suo inseparabile amico a quattro zampe Bonnie, per fare un’escursione in montagna.

Una passione che ha pagato con la sua stessa vita.

Giunto sul Monte Sirino, forse a causa del ghiaccio, Ivan e Bonnie sono scivolati in un dirupo di circa 500 metri.

La corsa è stata fermata dall’urto contro un albero che è stata fatale per Ivan.

Quando sul posto sono sopraggiunti gli uomini del soccorso alpino hanno trovato Bonnie ancora in vita che giaceva sul corpo del suo padrone, come se volesse proteggerlo.

Una storia tristissima che ha gettato nello sconforto la famiglia di Ivan ma anche i numerosi amici.

In tantissimi presenti ai funerali che, nella Chiesa di Santa Cecilia del Rione Poggio 3 Galli a Potenza, si sono svolti per dare l’ultimo saluto al giovane Ivan.

Commozione, applausi e il rombo dei motociclisti hanno accompagnato l’uscita del feretro dalla Chiesa.

A quasi due anni dalla sua scomparsa, il ricordo di Decio, un padre che non ha mai smesso di tenere viva la memoria del suo amato figlio:

“Domani, 22 Gennaio ricorrerà il secondo anniversario della scomparsa di Ivan.

Ringraziamo tutti quelli che lo hanno amato in vita e che lo hanno reso felice per un sorriso, una carezza, un bacio, una
parola di conforto o una stretta di mano.

A noi rimane la speranza che nel suo breve percorso di vita Ivan abbia saputo ricambiare l’affetto e l’amicizia di quanti
lo hanno amato e che ancora lo ricordano”.

I tanti potentini che hanno conosciuto quel ragazzo dalle grandi passioni e dagli occhi profondi, mai lo dimenticheranno poichè continuerà a vivere nei ricordi e nelle risate di quanti sono stati al suo fianco.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)