Potenza: queste donne si mettono in gioco per le pazienti che lottano ogni giorno! Ecco l’iniziativa

Sabato 11 luglio è stato il giorno della ripartenza per la vita boccistica in tutta Italia, compreso per la Basilicata che sta riavviando gradualmente la sua stagione sportiva.

In attesa infatti della gara agonistica serale del prossimo 20 luglio indetta dalla bocciofila “Montereale”, sabato scorso nel bocciodromo di Villa Santa Maria a Potenza si è ripreso pubblicamente a giocare a bocce con un evento promozionale: la seconda edizione di “Sportive di Petto”, il mini torneo femminile organizzato dalla Polisportiva “La Potentina” in collaborazione con l’associazione “Vivere Donna”, in prima linea per la sensibilizzazione alla prevenzione e alla lotta alle patologie tumorali femminili.

Le partecipanti hanno disputato un girone amatoriale a coppia, vinto dalla formazione Raffaella Catena – Maria Mecca, in qualche modo “simbolo” delle due associazioni: la prima, vicepresidente di “Vivere Donna”, la seconda bocciofila neofita presso “La Potentina”.

L’evento fa parte del programma di attività del Centro di avviamento bocce, si è svolto a porte chiuse e con un numero contingentato di persone nel rispetto del distanziamento sociale e delle Linee Guida Fib per la ripresa delle attività.

Il premio messo in palio dalla società è stata una donazione in favore dell’assistenza alle pazienti che “Vivere Donna” svolge all’interno del Day Hospital e del Reparto di Senologia dell’Ospedale San Carlo di Potenza.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)