Potenza, rifiuti: sanzioni amministrative, sopralluoghi, oltre 300 persone identificate. L’attività della Polizia Locale

La comandante della Polizia Locale, Anna Bellobuono, rende noto:

“È proseguita anche durante le prime due settimane di maggio l’attività di controllo della Polizia locale finalizzata ad assicurare il mantenimento di buone condizioni ambientali e di decoro urbano, nonché il rispetto da parte della cittadinanza delle prescrizioni derivanti dagli obblighi di legge nazionale e dalle direttive comunitarie in materia di rifiuti.

In particolare, sono stati attenzionati quei comportamenti previsti sia dal vigente Regolamento per il Conferimento dei rifiuti del Comune di Potenza, sia dalle ordinanze e dai provvedimenti sindacali, con particolare riguardo al centro storico e al quartiere di Bucaletto.

Numerosi i sopralluoghi eseguiti in zona extraurbana, nella fascia oraria 8-21, al fine di verificare e comprendere le criticità molto spesso segnalate sia dall’azienda Acta Spa, sia dagli utenti, sia riscontrate dallo stesso personale operante.

Oltre 300 le persone identificate, molte delle quali giunte a bordo di autovetture, per le quali sono stati controllati anche i relativi documenti di circolazione.

Per ciò che attiene alle condotte irregolari, sono state contestate 23 sanzioni amministrative secondo quanto previsto nelle ordinanze sindacali e 3 sopralluoghi a seguito di segnalazioni, per la presenza di rifiuti ingombranti abbandonati nei pressi dei cassonetti stradali adibiti al conferimento dei rifiuti solidi urbani, avvalendosi anche del sistema di video sorveglianza.

Il fenomeno più sanzionato è stato quello della ‘migrazione dei rifiuti’, cioè il conferimento effettuato nelle postazioni presenti nella zona extraurbana, in cui il sistema di raccolta dei rifiuti è garantito mediante cassonetti stradali, a opera di soggetti residenti fuori dal territorio comunale o residenti nell’area urbana, nelle zone in cui vige un sistema di raccolta diverso (Bucaletto e Centro Storico).

Diversi soggetti residenti nella zona urbana in cui vige prevalentemente il sistema di raccolta porta a porta, e che evidentemente non effettuano la corretta separazione dei rifiuti, preferendo trasportare i sacchetti contenenti materiale indifferenziato nelle zone extraurbane, quelle nelle quali sono ancora presenti i contenitori di rifiuti su strada.

Sono stati effettuati appostamenti nei pressi dei cassonetti stradali ubicati in località Piani del Mattino, via delle Mattine, Complanari di Potenza, via Giovanni XXIII, contrada Marrucaro, via dei Dragonari e SS 658, intersezione contrada Chiangali”.

La Comandante sottolinea che:

“Non mancano i disagi, sia per il comportamento di alcuni utenti della città, sia per quello di persone provenienti dai comuni dell’hinterland”.

Evidenzia, inoltre:

“Un sensibile miglioramento registratosi nell’ultimo periodo, con una diminuzione del fenomeno dell’abbandono dei rifiuti in terra nei pressi dei cassonetti presenti nelle aree rurali”.

La Bellobuono ha, infine, ricordato come nei giorni scorsi, dopo una segnalazione pervenuta dalla centrale operativa della Polizia locale, una pattuglia sia intervenuta in via Caira:

“Per rilevare un abbandono di un divano/letto e di alcuni cartoni presso un punto di raccolta con cassonetti.

Si è proceduto, quindi, alla raccolta delle informazioni relative a quanto accaduto, informazioni fornite anche da cittadini che avevano assistito all’abbandono, risalendo all’autore del gesto che, successivamente, veniva sanzionato”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)