Potenza tra le “città d’arte”: il sì alla proposta di legge

“La proposta di legge per l’assegnazione di titolo di città d’arte al capoluogo di Regione è stata approvata in terza Commissione.

Il voto favorevole ha fatto sì che la città di Potenza, sinora rimasta fuori dall’allegato n.5 di suddetta legge, che ha caratteristiche precipue, sia annoverata tra le città che rivestono un interesse culturale, permettendo cosi anche un ritorno economico”.

Così i consiglieri regionali di Forza Italia, Bellettieri e Piro, i quali sottolineano:

“Potenza, seppur con le sue contenute dimensioni di città italiana piccolo-media, è una delle città che presenta una delle più alte concentrazioni di architettura contemporanea di particolare rilievo, tanto per citarne alcune: Auditorium più anfiteatro del Conservatorio ‘Gesualdo da Venosa’ e Casa del Balilla di Mario Ridolfi relativamente alla pittura Tela ‘Adorazione de Pastori’ di Giovanni Ricca oppure Tela ‘Madonna col bambino tra santi Pietro e Paolo’ a firma di Teodoro D’Errico.

È evidente che la consistenza artistica di Potenza, riferita a quella del comune medio della Basilicata, è enorme, un patrimonio che è oggettivamente immenso, molto ricco ed imponente in confronto allo standard e al valore medio del patrimonio artistico degli altri 130 comuni della Basilicata.

Un primo passaggio fondamentale, quello in terza commissione, per il quale un ringraziamento va al presidente Quarto e ai colleghi commissari, che permetterà in tempi brevi la calendarizzazione e la discussione in Consiglio regionale”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)