“A Potenza preziosi gli alberi per limitare il rischio idrogeologico”. Ecco in quali zone previsti nuovi interventi

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 85

In una nota il consigliere comunale Matteo Restaino, in ricorrenza della giornata Mondiale dell’Albero, ha evidenziato come:

“in una città come quella di Potenza notoriamente esposta a rischio di dissesto idrogeologico appare necessario celebrare la ‘Festa dell’Albero’ per promuovere sensibilizzazione e incentivazione di spazi verdi.

Difatti, l’odierna ricorrenza – nata per promuovere politiche di riduzione degli effetti nocivi delle emissioni, di protezione del suolo e incentivazione della costituzione di nuovi o migliori spazi verdi nelle nostre città – deve essere per l’Amministrazione cittadina momento di riflessione sulle attività da porre in campo ogni giorno nel capoluogo, considerando la funzione strutturale che hanno le radici delle piante arboree il cui reticolato è notoriamente prezioso per rendere più stabili i terreni, limitando il rischio di eventi franosi e fungendo da argine rispetto agli effetti di alluvioni e allagamenti.

In poche parole, la presenza degli alberi finisce per ridurre notevolmente il rischio di dissesti idrogeologici.

Dunque, un plauso alle tante donne e uomini dell’ Acta spa – partecipata pubblica – e del Consorzio che giornalmente hanno lavorato e lavorano per garantire la manutenzione non solo di parchi, spazi verdi, aree attrezzate, ma anche di centinaia di tombini, caditoie, e scoli d’acqua, con operazioni finalizzate non soltanto al miglioramento del decoro cittadino, ma anche e soprattutto all’incremento della qualità della vita dei cittadini del capoluogo e di tutti coloro, migliaia, che ogni giorno vi transitano.

La Giunta Guarente ha dimostrato molta attenzione alla verifica di molte zone della città all’interno delle quali – ovviamente con i ben noti limiti di bilancio – sta portando avanti numerosi nuovi progetti di gestione del rischio in questione, sia finanziati dal PNRR sia di diverso tipo, per un investimento di circa 5milioni di euro (per 5 progetti).

Infatti le zone di intervento riguardano e riguarderanno (tra gli altri), a titolo solo esemplificativo:

  • san Luca Branca,
  • Costa della Gaveta,
  • contrada Rossellino,
  • contrada Dragonara,
  • Lavangone,
  • Avigliano Scalo.

Tuttavia, grande attenzione deve essere prestata alla programmazione della piantumazione di nuovi alberi in città ed alla migliorìa dei parchi cittadini anche grazie alle sinergie che possono crearsi o implementarsi dove esistenti, tra Amministrazione, società partecipata e Università di Basilicata”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)