AVIGLIANO: LAVORI DI MIGLIORAMENTO SISMICO DELLA SCUOLA ELEMENTARE

I drammatici avvenimenti che hanno colpito nei giorni scorsi le aree terremotate del Centro Italia rendono evidente la necessità urgente di interventi di verifica e messa in sicurezza delle strutture scolastiche lucane.

Ad affermarlo per il Comune di Avigliano (Potenza) sono i Consiglieri Comunali del gruppo consiliare “Progressisti Democratici” Antonio Pace, Anna D’Andrea e Federica D’Andrea, Domenico Pace.

Nel comunicato diffuso dai consiglieri si legge la situazione dell’Istituto Comprensivo “Avigliano Centro”:

“Il 14 Settembre prossimo inizierà l’anno scolastico per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Avigliano Centro” e, come nella tradizione dell’amministrazione comunale del Sindaco Vito Summa, si preannunciano le migliori sorprese: il plesso scolastico Silvio Spaventa Filippi di Via Porta Potenza, non sarà fruibile a causa dell’inizio dei lavori di “miglioramento sismico”.

Lavori per un importo di quasi 500.000,00 Euro, finanziati dalla Regione Basilicata ad ottobre 2013, appaltati dal Comune e approvati dalla giunta comunale di Avigliano a fine 2015 si sottoscrive il contratto con l’impresa appaltatrice solo a luglio 2016.

Con otto mesi di ritardo l’amministrazione comunale decide di dare inizio ai lavori all’apertura dell’anno scolastico.

I lavori della durata contrattuale di soli 54 giorni naturali, si iniziano dopo 3 mesi estivi di totale “sonnolenza” dell’amministrazione comunale!

E’ mai possibile che il Sindaco Vito Summa, la vice Sindaco Mariangela Romaniello, l’assessore ai Lavori Pubblici Antonella Genoino, l’assessore alla Pubblica Istruzione e all’Edilizia Scolastica Angelo Summa, si sveglino solo dopo le vacanze estive?

Agli stessi chiediamo pubblicamente le motivazioni per le quali i lavori non si sono realizzati a giugno subito dopo la chiusura delle scuole!

L’Amministrazione Comunale, con lavori appaltati già dal 2015, invece di accelerare la realizzazione di una così importante opera di miglioramento sismico di una scuola frequentata da circa 300 alunni tra materna ed elementare, registra l’ennesimo ingiustificato e grave ritardo!

Lavori che potevano e che dovevano essere realizzati per tempo durante la pausa estiva, oggi determinano il trasferimento degli alunni in un vecchio istituto prefabbricato post sisma 1980 con tutti i disagi agli alunni, alle famiglie ed al normale svolgimento delle attività scolastiche.

Dopo i ritardi e i mancati interventi alla viabilità urbana, la pessima figura dei lavori di riqualificazione della villa comunale chiusa dopo appena sette giorni dalla sua inaugurazione, questa è l’ennesima riprova della più totale disattenzione ed inadeguatezza dell’amministrazione comunale di Avigliano rispetto alla risoluzione delle problematiche e alla capacità di guidare la nostra comunità”.

Cell. 3284027147

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)