Basilicata, gravissimo atto di crudeltà contro un cagnolino: “vili e terribili gesti inumani, agiremo senza sconti per nessuno”. Le ultime notizie

Come raccontato, un crimine sconvolgente è accaduto lo scorso 6 giugno sul litorale di Policoro.

Un cane è stato legato con un cappio a una boa in mare.

Per impedirgli di muoversi gli sono state immobilizzate anche le zampe legandole tra loro.

Un gesto crudele che ha indignato i cittadini.

Sulla base di quanto accaduto, questo il commento del Sindaco di Policoro Enrico Bianco:

“Di fronte a questi vili e terribili gesti inumani, agiremo senza sconti per nessuno: stiamo lavorando a stretto contatto con le Forze dell’Ordine per risalire all’esecutore di un atto così spietato.

In particolare questa Amministrazione ha destinato un progetto speciale del Fondo di Sviluppo e Coesione del PNRR proprio per la manutenzione del canile della città ma, di fronte a questi gesti ignobili, non c’è finanziamento che tenga.

Auspichiamo nell’individuazione del protagonista, o del protagonisti, di questa terribile storia che non rappresenta affatto la cultura dei nostri concittadini, da sempre vicini agli amici a quattro zampe e attenti alle loro esigenze”.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)