Bonus gas ai lucani: gli ultimi aggiornamenti dopo l’incontro con i sindaci

A seguito dell’incontro di oggi tra i sindaci e il dottor Busciolano, si precisa che:

Per ottenere il bonus gas occorre:

  • essere residenti in Basilicata;
  • essere intestatari dell’utenza del gas;
  • essere proprietari dell’immobile dove si è residenti e intestatari dell’utenza del gas.

Anche chi ha il comodato d’uso oppure è in affitto può presentare domanda di bonus gas, ma si deve trattare SEMPRE di PRIMA ABITAZIONE.
Solo i CONTATORI FAMILY potranno avere il BONUS GAS.

Quest’anno termico (ottobre 2022- ottobre 2023) sarà l’anno zero, invece l’anno termico prossimo sarà l’anno nel quale bisogna mettere in atto le buone pratiche della transizione energetica per implementare il risparmio.

Per continuare a percepire il contributo mensile gas l’anno prossimo si farà un confronto tra queste due annualità, tale riduzione dovrà aggirarsi intorno al 15% per continuare a percepire il bonus.

Per la concessione del beneficio bisognerà compilare apposita autocertificazione, a breve presente sul sito ApiBas da inviare a mezzo SPID alla Regione Basilicata.

Tale autocertificazione andrà firmata digitalmente oppure potrà avere firma autografa.

Chi non ha lo SPID potrà utilizzare quello di altri ma in questo caso, oltre all’autocertificazione,occorrerà compilare anche la delega e allegare copia documento d’identità.

La responsabilità del contenuto delle dichiarazioni rese nelle autocertificazioni resterà in capo a chi è titolare dell’utenza, mentre colui che effettuerà la trasmissione tramite SPID sarà sollevato da ogni responsabilità per la veridicità di quanto dichiarato.
Quanto prima saranno disponibili modelli di autocertificazione e delega sul sito ApiBas.

Per le utenze intestate ai defunti, occorre richiedere la voltura, possibile anche on line.

NON C’È SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELL’ISTANZA”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)