Coronavirus Italia: ecco i dati sull’indice di contagio nazionale e la situazione in Basilicata

Secondo quanto si apprende dalla bozza di monitoraggio settimanale dell’Iss- Ministero della Salute sull’andamento dei contagi nel periodo 30 Giugno-13 Luglio 2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,26 (range 0,96- 1,62), in aumento rispetto alla settimana precedente (a 0,91).

L’indice Rt è sopra 1 in gran parte delle Regioni italiane.

Infatti sono 16 le Regioni con Rt superiore a 1 (rischio moderato) con la Sardegna che registra addirittura un indice di 2,24.

Le altre sono:

  • Abruzzo (1,27),
  • Campania (1,26),
  • Emilia Romagna (1,35),
  • Friuli Venezia Giulia (1,24),
  • Lazio (1,18), Liguria (1,45),
  • Lombardia (1,34),
  • Marche (1,46),
  • Piemonte (1,27),
  • Provincia di Bolzano (1,24),
  • Provincia di Trento (1,04),
  • Puglia (1,22),
  • Sicilia (1,18),
  • Toscana (1,43),
  • Veneto (1,67).

Le uniche 2 regioni a rischio basso sono Basilicata e Valle d’Aosta.

Nonostante il quadro in peggioramento, l’impatto della malattia COVID-19 sui servizi ospedalieri rimane minimo con tassi di occupazione e numero di ricoverati in area medica e terapia intensiva sostanzialmente stabili.

Nessuna Regione supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o area medica.

Il tasso di occupazione in terapia intensiva è stabile al 2%, con un lieve aumento nel numero di persone ricoverate che passa da 157 (13/07/2021) a 165 (20/07/2021).

Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale rimane al 2%.

Il numero di persone ricoverate in queste aree è in lieve aumento 1.128 (13/07/2021) a 1.194 (20/07/2021).a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)