Il ciclista lucano Domenico Pozzovivo, investito da un’auto: “Oggi hanno messo fine alla mia carriera”

Tarazona - Spain - wielrennen - cycling - radsport - cyclisme - Domenico Pozzovivo (Italy / Team Ag2R La Mondiale) pictured during stage-11 of the Vuelta a EspaÒa 2013 (WT) from Tarazona to Tarazona ITT time trial individual 38,8 KM - photo Sabine Jacob/Cor Vos © 2013

Disavventura per Domenico Pozzovivo, investito ieri da un’auto durante l’allenamento.

È il primo ciclista lucano della storia ad avere partecipato al Giro d’Italia, al Tour de France ed alla Vuelta.

Tra le sue vittorie:

  • una tappa al Giro d’Italia 2012;
  •  il Giro del Trentino 2012;
  • una tappa alla Volta Ciclista a Catalunya 2015;
  • una tappa al Tour de Suisse 2017.

Dai primi accertamenti risulta che il 36enne della Bahrain-Merida si è procurato diverse fratture ad una gamba e un braccio.

Da poco terminato il Tour di Polonia, Pozzovivo non potrà partecipare alla Vuelta, la prossima settimana.

L’incidente avvenuto nei pressi di Cosenza, ha visto l’atleta sulla strada che conduce a Laurignano, frazione di Dipignano, investito da un’autovettura Fiat Grande Punto all’altezza dell’incrocio con la strada che conduce a Mendicino.

Rimasto a terra immobilizzato, fortunatamente il ciclista ha potuto contare sull’intervento del 118, prontamente chiamato dal conducente dell’auto, ed è stato trasportato d’urgenza in ambulanza all’ospedale civile dell’Annunziata dove è stato operato.

Come riportato da ansa, sono poche le parole che Domenico Pozzovivo ha detto in una drammatica telefonata fatta subito dopo essere stato investito alla moglie Valentina Conte.

“Oggi hanno messo fine alla mia carriera”.

Dalle ultime notizie pare però che può già muovere la gamba destra fratturata e tra circa 15 giorni potrà cominciare ad alzarsi in piedi.

Scongiurato il peggio quindi per il ciclista che dovrà abbandonare per il momento il sogno spagnolo.

A Domenico i nostri migliori auguri di buona guarigione.