C’È ANCORA INCERTEZZA IN VAL D’AGRI SULL’APERTURA DEI CANTIERI FORESTALI!

 

In Val d’Agri oltre ai problemi provocati dalla chiusura dei cantieri del Centro Olio di Viggiano si aggiunge un altro grosso problema che incombe sull’incertezza della data d’apertura dei cantieri forestali.

A lanciare l’allarme i Segretari regionali dei sindacati FLAI/CGIL – FAI/CISL – UILA/UIL, rispettivamente Esposito, Lapadula e Nardiello, che hanno dichiarato:

“Come se non bastassero i gravi problemi già presenti nel territorio della Val d’Agri, legati alle note vicende del petrolio, siamo costretti ad evidenziare anche quelli legati all’avvio dei cantieri forestali che vanno ad aggravare una situazione sociale dell’area già di per sé molto segnata negli ultimi mesi”.

Ad oggi infatti l’unione dei comuni della Val d’Agri, rispetto alle altre aree, non ha ancora proceduto ad avviare le attività per far ripartire i cantieri forestali per cui c’è pericolo che non si mettano i lavoratori nelle condizioni di effettuare le giornate previste per l’anno in corso.

I segretari regionali Esposito, Lapadula e Nardiello sollecitano le amministrazioni comunali interessate:

“Chiediamo, quindi,  che si convochi immediatamente una riunione dei sindaci per dare formalmente inizio all’iter necessario per l’avvio dei cantieri e si faccia in modo che i problemi dei lavoratori e dei cittadini tornino ad essere centrali e prioritari nelle scelte della politica ad ogni livello.

Sono i soliti tempi lunghi della politica che stridono fortemente con quelli dei bisogni e delle necessità dei cittadini”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)