INCREDIBILE A POTENZA! PROSTITUTE NEL PIENO CENTRO STORICO, I CITTADINI SI CHIEDONO: “DA DOVE VENGONO?”

Via Mazzini a Potenza, a pochi passi dal centro storico, negli ultimi tempi si è trasformata da zona di shopping e passeggio in zona a “luci rosse”.

Se vi capita di percorrere questa strada nelle ore pomeridiane e fino a sera potreste incontrare donne che vendono il loro corpo in cambio di soldi.

A Potenza l’area in cui si consuma sesso a pagamento è sempre stata la zona industriale dove le lucciole provengono maggiormente dai paesi dell’Est.

La presenza delle lucciole nel centro storico del capoluogo di regione crea numerose difficoltà ed imbarazzo anche tra i residenti del quartiere.

Oggi sulla Gazzetta di Basilicata è apparso un articolo inerente proprio a questa situazione, in cui si legge:

“Da dove arrivano quelle donne di colore? E chi le «gestisce»? Abbiamo tentato di avvicinare una delle ragazze chiedendo spiegazioni ma le risposte si sono tradotte in silenzi e occhiatacce. Nessuno fiata. Segno inequivocabile della presenza di un «vertice» che muove i fili  o paura di essere scoperta e mandata via?

C’è chi, tra i residenti, giura di aver visto almeno un paio di queste ragazze entrare in uno dei centri di accoglienza allestiti nel capoluogo lucano.

Insomma, tra i richiedenti asilo e profughi – secondo quanto segnalato dai cittadini di via Mazzini – ci sarebbero donne che si prostituiscono. E che hanno scelto, forse «spalleggiati» da connazionali, quest’area per «vendersi».

Ma il responsabile del  coordinamento migranti della Regione, Pietro Simonetti, smentisce qualsiasi collegamento tra prostituzione e  sistema dell’accoglienza e ha dichiarato:

“L’unico centro a Potenza in cui ci sono donne  è quello del Principe di Piemonte. Lì ci  sono una quindicina di ragazze e sono tutte controllate dalla mattina alla sera.

Escludo che possano fare una cosa del  genere. Probabilmente le  prostitute di colore arrivano da Foggia e si fermano in via Mazzini perché è una zona a ridosso della stazione di Potenza superiore da dove ripartono con   l’ultimo treno, quello delle 22:30″.

E voi cosa pensate di questa situazione? Avete percepito il disagio che sta interessando il centro di Potenza?

Fonte: Gazzetta di Basilicata

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)