ISOLA DEL CINEMA DI ROMA: DOMANI IN PROIEZIONE IL FILM LUCANO “UN PAESE QUASI PERFETTO”!

Domani, Lunedì 1 Agosto, in occasione della ventiduesima edizione de L’Isola del Cinema (Isola Tiberina, Piazza San Bartolomeo all’isola – Roma), si terrà l’evento “Una sera magica in Basilicata sotto il cielo di Roma” organizzato da Basilicata Terra di Cinema in collaborazione con Apt Basilicata e Lucana Film Commission.

A partire dalle ore 20:00, in Arena Groupama, l’attrice Maria Paiato leggerà il testo “Vito ballava con le streghe”, del giornalista, autore teatrale e scrittore lucano Mimmo Sammartino, che indaga e mette in scena una visione arcaica e magica dei suoi luoghi d’origine, coincidenti con quelli di molte ambientazione di film recenti.

Toccherà alla band Musicamanovella accompagnare il reading con brani del proprio repertorio e arrangiamenti originali composti in occasione della serata.

Poco dopo, alle 21.30, evento speciale per il pubblico che potrà assistere alla proiezione in Arena Groupama di “Un paese quasi perfetto” diretto dal celebre sceneggiatore Massimo Gaudioso, per la prima volta regista, ed interpretato da Fabio Volo, Silvio Orlando, Carlo Buccirosso, Nando Paone, Miriam Leone e dalla stessa Maria Paiato, ospite della serata considerata una delle più sensibili e raffinate interpreti italiane.

Il film, uscito al cinema lo scorso 24 Marzo, si basa sulla pellicola “La grande seduction” scritta da Ken Scott e diretta da Jean-François Pouliot, ed è una commedia sulla voglia di restare e quella di cambiare e sull’unione che fa sempre la forza.

I protagonisti muovono i passi nel piccolo paese sperduto nelle Dolomiti lucane di Pietramezzana (nella realtà, girato tra Castelmezzano e Pietrapertosa) che rischia di scomparire visto l’abbandono dei giovani e le situazioni lavorative precarie dei pochi che ancora lo abitano e che, trascinati dal vulcanico Domenico (Silvio Orlando) non demordono e si attivano affinché il progetto di apertura di una nuova fabbrica vada a buon fine.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)