LEGAMBIENTE DENUNCIA: “IN BASILICATA 3 DEPURATORI SU 4 SONO ALTAMENTE INQUINANTI!”

È un giudizio senza sconti quello emanato da Legambiente che nella giornata di ieri, con l’imbarcazione Goletta Verde, è giunta a Maratea per la consegna delle “5 Vele” ad una delle spiagge più belle e pulite d’Italia.

Alla conferenza stampa erano presenti Serena Carpentieri, responsabile di Goletta Verde, e Valeria Tempone, direttrice di Legambiente Basilicata, le quali hanno evidenziato, per mezzo di dati prelevati con i campionamenti, la presenza di alti inquinanti alla foce del Basento a Metaponto, alla foce del canale Bufaloria a Lido Torre di Scanzano Jonico, e alla foce del canale nei pressi di Argani in corrispondenza di via Idrovora a Nova Siri.

Solo Maratea ha mostrato di avere una situazione entro i limiti consentiti, ma per le altre tre località il dato è pesante: valori inquinanti ben oltre la media.

Quello che colpisce è soprattutto il ritardo nel prendere provvedimenti incisivi di depurazione e salvaguardia delle zone.

Sono passati infatti 10 anni da quando l’Unione Europea aveva dato l’ultimatum all’Italia per mettere a norma i sistemi fognari e depurativi.

Legambiente dunque insiste nuovamente affinché la Regione si impegni in concerto con le amministrazioni locali a garantire la qualità di fiumi e mari.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)