OLTRE 100 COMUNI DELLA BASILICATA RISCHIANO DI SCOMPARIRE: RIUSCIRÀ UNA LEGGE A SALVARLI?

 

È drastica la situazione inerente allo spopolamento dei comuni della Basilicata che emerge dal dossier di Legambiente “La Bella Italia”, che ha analizzato le difficoltà vissute nei piccoli comuni.

I comuni lucani destinati a sparire sono 101 (77%) sui 131 totali, si tratta di centri popolati da meno di 5mila abitanti che negli ultimi 25 anni si sono spopolati per via della mancanza di lavoro e di servizi.

Il quadro italiano dice che sono ben 2430 Comuni italiani che rischiano di scomparire, i dati parlano chiaro: due anziani per ogni giovane, una casa su tre vuota, 36 abitanti per ogni chilometro quadrato, un ragazzo su sette che è scappato altrove.

La prima misura per un’azione di rilancio è stata adottata dal comune di Montemurro (PZ) dove ogni famiglia che avrà un figlio nel 2016 (o lo adotterà) riceverà un compenso pari a 4mila euro.

Per cercare di porre un freno a questo fenomeno Legambiente consiglia di puntare sulle reti internet veloci e smart working, infatti c’è una proposta di legge dell’on.Ermete Realacci (Partito Democratico), in discussione alle Commissioni riunite Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici e Bilancio della Camera.

Tra le misure principali del provvedimento la diffusione della banda larga e interventi di sostegno all’artigianato digitale; la semplificazione per il recupero dei centri storici in abbandono o a rischio spopolamento da riconvertire in alberghi diffusi; interventi di manutenzione del territorio con priorità alla tutela dell’ambiente; la messa in sicurezza di strade e scuole e interventi di efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico e l’acquisizione e riqualificazione di terreni e edifici in abbandono.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)