POTENZA, IL SINDACO DE LUCA E L’ASSESSORE FALOTICO: QUEST’ANNO ALLA PARATA DEI TURCHI VI SBALORDIREMO!

(foto di copertina a cura di Marco Tancredi)

È partita la macchina organizzativa per i preparativi dell’evento per eccellenza che caratterizza la festa patronale di Potenza in onore di San Gerardo : la Parata dei Turchi giunta ormai alla XXIX edizione che si terrà il 29 Maggio.

Gli organizzatori dell’evento sono il Comune di Potenza (a capo dell’assessorato istruzione, cultura e turismo) e il Comitato Tecnico Scientifico che attenendosi ad un disciplinare molto corposo, cercheranno con le poche risorse a disposizione di far ottenere alla storica Parata il riconoscimento di Patrimonio Immateriale Unesco.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione della manifestazione, l’assessore alla Cultura, Roberto Falotico, oltre ad annunciare le novità 2016 , ha dichiarato:

“Frammenti di passato, impronte di futuro”  è il claim dell’edizione 2016 della Storica Parata dei Turchi, che vedrà circa 900 figuranti e circa 50 volontari sfilare lungo un corteo che partirà dallo stadio Viviani fino a piazza Bonaventura.

Tra gli obiettivi principali c’è la necessità di favorire nei cittadini il senso di appartenenza al territorio incentivando la conoscenza e l’approfondimento della storia della città, anche attraverso forme di intrattenimento spettacolare innovative come i social media.

Utilizzeremo i social contest creati con l’APT (azienda di promozione turistica) per promuovere l’evento,non possiamo fare una carnevalata, ma noleggeremo i costumi utilizzati per il cinespettacolo della Grancia e altri  da un’azienda esterna.

Vi sbalordiremo, vedrete un centro storico illuminato come non mai, l’anno scorso abbiamo speso circa 70.000 euro quest’anno con molto meno avrete di più”.

Falotico non fa sapere i costi stanziati quest’anno per l’evento ma così come affermato anche dal sindaco di Potenza Dario De Luca, confidano molto nella collaborazione volontaria dei cittadini e delle associazioni.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)