SCANDALO PETROLIO, PITTELLA: “NON CONOSCO IMBARAZZO, TANTOMENO IN QUESTA CIRCOSTANZA CHE ASSOLUTAMENTE MI…”

 

Sulla vicenda Eni-Total nella nostra regione il Presidente della Regione Basilicata esprime il suo punto di vista davanti alle telecamere del Tgr Basilicata intervistato dal giornalista Rai, Oreste Lopomo.

Ecco cosa ha evidenziato il Presidente Marcello Pittella:

Per costume e per cultura politica non conosco imbarazzo tantomeno in questa circostanza che assolutamente mi vede totalmente estraneo.

Penso invece che c’è bisogno di accompagnare con un’attenzione ed un rispettoso silenzio una collaborazione, da parte delle istituzioni, il lavoro anche difficile che la Magistratura sta facendo, che ha messo in campo, dando anche diritto di difesa a chi viene accusato e provare a collaborare affinchè verità venga fatta.

Poi il tempo ti restituisce sempre il giusto.

Ci vuole soltanto pazienza equilibrio, responsabilità ed etica”.

Per quanto riguarda il binomio etica politica\ petrolio e salute\ambiente, ha continuato il Presidente Pittella:

“Sulla prima questione ho sempre sostenuto che la fame del lavoro, il bisogno è qualcosa a cui non si può rimanere sordi e questo è un dato, l’indice di povertà. L’altro tema è quello ambientale che va affrontato come stiamo provando a fare noi”.

Anche di fronte alla domanda del giornalista, Lopomo, riferita alle accuse da parte del sindaco di Viggiano, Cicala, (che ha dichiarato in una precedente intervista di aver più volte cercato di avvisare la Regione su questi temi senza avere supporto dal braccio tecnico con accuse precise all’ Arpab), Pittella appare disturbato e lancia un messaggio di risposta anche a Cicala:

“Il sindaco di Viggiano, lo dico affettuosamente, deve imparare a misurare le parole prima di puntare l’indice nei confronti di una Regione che da due anni e tre mesi, perché io faccio il Presidente da due anni e tre mesi, ha fatto miracoli in temi di vicinanza alle popolazioni, tutela della salute e dell’ambiente, d’implementazione di Arpab .”

“Questa Regione ha la schiena dritta è stato il primo Governo Regionale a fare una diffida rispetto alle fiammate del Centro Oli, un rapporto corretto eticamente perfetto nei confronti del governo nazionale e delle compagnie, privilegiando innanzi tutto la tutela dell’ambiente e della salute delle persone”.

Quindi all’interno del panorama politico ci sono visioni molto contrastanti relativamente agli scandali sul petrolio degli ultimi giorni e mentre il Presidente della regione Pittella si dichiara “totalmente estraneo” alla vicenda alcuni invece ne chiedono le dimissioni per “tacito consenso con le compagnie petrolifere e con le loro richieste”.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)