“Segregata in casa, arrestato il marito”

Un immigrato africano (in Italia regolarmente) è agli arresti domiciliari dopo l’intervento della Polizia a Pisticci (MT), con le accuse di violenza privata, maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona ai danni della moglie.

Quest’ultima (che non ha voluto denunciarlo) viveva ormai di fatto “segregata in casa” ed era minacciata di morte dal marito se l’avesse denunciato.

La donna ha avuto una bambina due settimane fa ed è stata portata in ospedale e poi in una casa famiglia.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)