ECCO A CHI SONO STATI CONSEGNATI GLI AVVISI DI GARANZIA

AVVISI DI GARANZIA NOTIFICATI

 

In base alle notizie diffuse dai media ieri sera c’è stato un blitz dell’antimafia al Centro Olio di Viggiano e sono stati notificati numerosi avvisi di garanzia a rappresentanti e dirigenti ENI, alle ditte che smaltiscono rifiuti per conto della compagnia mineraria, ai gestori dei monitoraggi e ai dirigenti Arpab (in tutto stiamo parlando di oltre 30 avvisi di garanzia).

Inoltre sarebbe stata anche effettuata un’ispezione presso l’impianto.

Purtroppo è già la seconda volta che l’antimafia si occupa del Centro Olio di Viggiano (i cui valori di emissioni liquide e gassose sarebbero state modificate appositamente per renderle compatibili con i limiti di legge).

Secondo i magistrati l’inchiesta riguarderebbe anche altre regioni italiane dove venivano trasferiti i rifiuti prodotti in Val d’Agri.

Tra le ipotesi di reato c’è quella di “traffico di rifiuti con modifiche sostanziali dei codici CER in uscita dall’impianto” (che ricordiamo è classificato dalla legge come “suscettibile di provocare incidente rilevante”).

I magistrati stanno indagando anche sui danni potenziali arrecati sia alla salute dei residenti e sia ai lavoratori dell’area industriale di Viggiano.

 

 

 

 a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)