ABITAVA A POTENZA IL GIOVANE MAROCCHINO DELL’ISIS ESPULSO, URLAVA DICENDO DI VOLER “TAGLIARE LA TESTA AGLI ITALIANI”

 

Il marocchino espulso questa notte per motivi di sicurezza dello Stato era un trentaduenne che risiedeva regolarmente a Potenza.

L’uomo era arrivato in Italia nel 2013 ed abitava nel capoluogo lucano ma il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha dichiarato:

“Dopo una serie di indagini abbiamo accertato con chiarezza il suo processo di radicalizzazione religiosa in atto.

A Dicembre, infatti, aveva aggredito un minore e ai Carabinieri intervenuti si era dichiarato vicino all’ISIS, gridando di voler “tagliare la testa agli italiani”.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)