Tantissimi fedeli a Maratea per festeggiare il santo patrono San Biagio! Ecco le foto

Iniziati il 6 Maggio scorso, a Maratea, i festeggiamenti in onore del Santo Patrono Biagio.

San Biagio è, quindi, tornato tra le vie della Città.

La festa in onore del vescovo armeno si celebra il 3 febbraio, ma a Maggio si fa risalire l’arrivo delle sue reliquie nell’isola di Santo Ianni, davanti la costa di Maratea.

La statua del Santo e le reliquie sono custodite nel santuario di San Biagio a Maratea superiore (Castello), nella settimana di festa vengono portate in processione per le strade del paese.

Il giovedì, la processione parte dal Castello e arriva al centro storico.

La statua, portata a spalla dai devoti, viene coperta con un mantello rosso porpora, colore del martirio e della dignità vescovile.

Il corteo ripercorre un sentiero che gli antichi abitanti di Maratea utilizzavano per raggiungere la costa lungo il pendio del Monte San Biagio, da cui è possibile godere di panorami mozzafiato.

Alcuni dei fedeli recitano un antico rosario composto per San Biagio, altri camminano scalzi per chiedere una grazia.

Arrivati a Capocasale il mantello viene slegato e il Santo riceve dal sindaco le chiavi della città.

La cerimonia si conclude nella Chiesa di Santa Maria Maggiore.

Il sabato successivo parte la processione: si attraversano le strade del paese e si benedice il mare dalla località Pietra del Sole.

La domenica, ovvero ieri 14 Maggio, si fa il cammino inverso rispetto a quello del giovedì: San Biagio torna a casa, alla sua dimora ordinaria.

Ecco alcune foto dei momenti più significativi.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)