TRASPORTO PUBBLICO A POTENZA: IL CAPOGRUPPO PIETRO CAMPAGNA CHIEDE CHIAREZZA SU ALCUNI ASPETTI DELLA GARA D’APPALTO

A quattro mesi dalla stipula del contratto di affidamento del servizio del trasporto pubblico a Potenza, il capogruppo del Centro democratico, Pietro Campagna, in Commissione Consiliare ha richiesto trasparenza su alcuni aspetti.

Ecco il suo intervento:

“È del tutto omertoso l’atteggiamento dell’Amministrazione comunale sulla questione del trasporto pubblico della Città.

A oltre quattro mesi dalla stipula del contratto di affidamento del servizio all’unica ditta partecipante alla procedura di gara è ancora ‘segretata’ l’offerta tecnica allegata al contratto stesso, nonostante sia stato, infruttuosamente, richiesto anche l’intervento del signor Prefetto, per cui non sono tuttora note, finanche ai consiglieri comunali, le modalità tecnico – operative di espletamento dello stesso servizio”.

Il consigliere Campagna elenca anche altri punti oscuri della vicenda legati alla legittimità della procedura di gara:

la mancata acquisizione della certificazione antimafia, la modifica dell’offerta economica prodotta dalla ditta in sede di gara e la presentazione di una polizza fideiussoria a titolo di cauzione definitiva, emessa da una società non abilitata.

Dunque Campagna chiede al sindaco Dario De Luca ed e all’assessore Bellettieri di far chiarezza su questa vicenda, ed afferma:

“È un atto dovuto nei confronti della città e del Consiglio comunale, specialmente dopo che sul ‘sistema trasporti’ sono stati utilizzati termini e operato con arditi accostamenti a fenomeni che certamente non appartengono alla cultura amministrativa cittadina”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)