CENTRO OLI DI VIGGIANO, PER I DIPENDENTI POCHE SPERANZE DI TORNARE AL LAVORO IN TEMPI BREVI!

A conclusione delle indagini sul petrolio, la Procura di Potenza non ha formalizzato la richiesta di incidente probatorio, avanzata dall’Eni, sulle procedure di reiniezione delle acque del Centro Olio di Viggiano (Potenza).

Dunque si infrange così la speranza dei numerosi lavoratori occupati all’interno della compagnia e dell’indotto nel vedere una soluzione immediata nello sblocco dell’impianto.

Con questa decisione i tempi si allungheranno ulteriormente e può succedere che l’udienza preliminare si esprima a prescindere dall’udienza di incidente probatorio, che in questo caso sarebbe molto lunga e complessa.

Agli occupati degli impianti, speranzosi di riprendere l’attività al più presto, non resta che affidarsi al ricorso in Cassazione.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)