ECCO LE 33 SCUOLE DELLA PROVINCIA CHE RISCHIANO DI CHIUDERE, IL PRESIDENTE VALLUZZI CONVOCA I SINDACI

Il Presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi, ha indetto per Venerdì 15 Luglio, alle ore 11.00, presso la Sala Consiliare di piazza Mario Pagano a Potenza, un incontro con i 33 sindaci del territorio, oltre ai sindaci dei comuni sede degli istituti comprensivi, per informarli sulle criticità legate alla composizione delle classi in alcuni plessi delle scuole secondarie di primo grado per gli anni scolastici 2016-2018.

La proiezione per la composizione di tali classi, secondo quanto stabilito dal DPR 2009 , n. 81 – Norme per la riorganizzazione della rete scolastica e il razionale ed efficace utilizzo delle risorse umane della scuola – si legge nella nota dell’ufficio stampa della Provincia di Potenza – disegna un quadro preoccupante con criticità quasi insuperabili legate al decremento di popolazione di molti comuni.

“L’incontro – ha dichiarato Valluzzi – sarà l’occasione per esporre tali dati al fine di elaborare idonee soluzioni, anche sperimentali, volte a garantire il diritto allo studio e la sostenibilità delle condizioni di accesso all’istruzione per i nostri ragazzi, ovunque risiedano”.

Ecco l’elenco dei 33 comuni che da qui a due anni rischiano la chiusura:

Ruvo del Monte, Rapone, Banzi, Ginestra, Sasso di Castalda, Savoia di Lucania, Castelgrande, Castelmezzano, Campomaggiore, Pietrapertosa, Brindisi di Montagna, San Chirico Nuovo, Carbone, Nemoli, Terranova del Pollino, Noepoli, San Costantino Albanese, Cersosimo, Castronuovo sant’Andrea, Castelluccio Superiore, Castelsaraceno, Montemurro, San Chirico Raparo, Gallichio, Missanello, San Severino Lucano, San Martino d’Agri, Armento, Guardia Perticara.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)