FESTA DI SAN GERARDO, LO SFOGO DEL CONSIGLIERE GALELLA: “LA REGIONE NON HA DATO NEMMENO UN EURO DI CONTRIBUTO!”

Stando all’intervento del capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale, Alessandro Galella, la Regione Basilicata non assegnerà nemmeno un euro per la festa di San Gerardo.

Riportiamo lo sfogo di Galella, che approfitta per ricordare al presidente Pittella tutte le azioni intraprese per Matera 2019 dimenticandosi completamente di Potenza, oltre a rammendare che anche in occasione della recente visita del premier Matteo Renzi, Potenza è stata messa all’angolo.

Malgrado ciò Galella invita Pittella alla festa di San Gerardo offrendosi di fare da cicerone, ecco cosa ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia:

“Pittella zero euro per San Gerardo.

La festa di San Gerardo però non è solo la festa del patrono del capoluogo di tutti i lucani, ma è anche il più grande evento della regione per numero di presenze.

In 5 giorni di festa infatti l’affluenza che viene calcolata è di oltre 100 mila persone, un dato che di anno in anno non fa altro che aumentare.

Purtroppo questi dati non hanno nessuna importanza per l’assessore al Turismo della Basilicata e di conseguenza il finanziamento, che dalle precedenti giunte regionali veniva sistematicamente assicurato, si è improvvisamente azzerato.

La Regione preferisce investire i suoi soldi in concerti bandistici da 30 mila euro.

Ma forse è meglio così, perché i potentini sapranno con sacrificio e dedizione realizzare comunque la loro meravigliosa festa perché dimostrando in tanti settori di saper far molto meglio dei politici.

I Fratelli d’Italia sperano che i potentini non dimentichino in cabina elettorale come il presidente della Regione e i tanti consiglieri regionali eletti con valanghe di voti nel capoluogo hanno finanziato il capodanno di un milione di euro di Matera dove l’unica città che si sono dimenticati di proiettare, ma anche solo di citare, è stata, manco a dirlo, Potenza.

I Fratelli d’Italia di Potenza ringraziano anche per la scelta del luogo scelto per la sigla del patto per la Basilicata e per il trattamento riservato al primo cittadino eletto dai potentini.

Per tutto questo mi piacerebbe, come ha detto l’onorevole Folino in Parlamento, utilizzare i metodi della tradizione contadina e sfidare in pubblica piazza il Presidente della Regione a mani nude e invece, come l’onorevole di Pietrapertosa, ne approfitto per invitare ufficialmente il presidente Pittella alla più bella festa della Regione.

Sono sicuro che non la conosca e che non vi abbia mai partecipato, per questo visto che dura 5 giorni sono certo che ne troverà uno libero per partecipare, per immergersi nel calore e nell’allegria del popolo potentino, non quello che siede tra i posti comodi dei banchi dei consiglieri regionali, ma quello che in onore del suo Santo, canta, balla e brinda.

Come ho fatto con il giornalista Sorgi, anche questa volta mi propongo di fare da Cicerone e questa volta di pagare noi l’ospitalità al Presidente. Caro Marcello Pittella ti aspettiamo” .

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)