IL PUGILE LUCANO CAMPIONE DEL MONDO ROBERTO CAMMARELLE HA VINTO ANCHE L’ULTIMO INCONTRO E SI RITIRA!

Il pugile di origini lucane, Roberto Cammarelle dice addio alla box trionfando nel match numero 231 contro il francese Ahmed El Ghazi con un netto 3-0 svoltosi nel Palabadminton di Milano.

Cammarelle è nato e vissuto a Milano ma entrambi i genitori sono della Basilicata: il padre Angelo è originario di Rionero in Vulture (Potenza) mentre sua madre, Giovanna Caraffa, è di Scalera, una frazione di Filiano (Potenza).

Per Roberto la passione per la boxe arriva all’età di 11 anni, dopo aver assistito a una riunione pugilistica nella sua città e solo dopo due anni fu scoperto da da Biagio Pierri, ex pugile dei pesi piuma, iniziando così a gareggiare nella società pugilistica “Roky Marciano” di Cinisello Balsamo dove risiedeva.

Nel 2000 entra a far parte delle “Fiamme Oro” la squadra sportiva della Polizia di Stato, e sarà proprio in questa squadra che Cammarelle (adesso che ha smesso di gareggiare sul ring) continuerà a lavorare come tecnico.

Numerose le onorificenze ottenute nel corso degli anni: l’onorificenza di Cavaliere OMRI, su iniziativa del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi , quella di Commendatore dal nuovo presidente Giorgio Napolitano, conferimento Spiga d’Oro (massimo riconoscimento cittadino) dal comune di Cinisello Balsamo e poi  anche l’amministrazione comunale di Rionero in Vulture gli conferisce la cittadinanza onoraria.

La sua è stata un’ incredibile carriera, le 3 medaglie olimpiche e le vittorie incassate ai 4 mondiali che lo hanno visto coinvolto, gli hanno fatto guadagnare la fama del più forte supermassimo azzurro di sempre.

Il 34enne Cammarelle nell’ultima dichiarazione da pugile ha lanciato un messaggio rivolto ai pugili più giovani presenti al match:

“Sono contento di essere qua coi miei ragazzi. Avete una grande responsabilità, dovete rendere onore alla nostra boxe, che ha oltre cento anni!

Cominciate subito, dall’Olimpiade!

Il primo ringraziamento lo faccio a me stesso e poi a mia moglie Nicoletta e ai miei figli, che mi hanno sopportato e mi dovranno sopportare”.

Facciamo tutti un immenso augurio a Roberto Cammarelle che per oltre 10 anni ha tenuto alto a livello mondiale sia il nome della nostra Basilicata che dell’Italia intera.

Di seguito un riassunto delle vittorie più importante a livello mondiale.

vittorie

 a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)