INDAGINE SUL DISAVANZO DI 24 MILIONI DEL COMUNE DI POTENZA. SI CERCA UN “VIDEO CHE TESTIMONIA LO SCAMBIO DI MAZZETTE”

INDAGINE SUL DISAVANZO DI 24 MILIONI

 

Ieri mattina è stato conferito l’incarico al perito informatico dei pm di Potenza relativamente all’inchiesta sul dissesto economico del Comune.

Assieme ai difensori di alcuni dei 35 indagati (che hanno ricevuto pochi giorni fa gli avvisi di garanzia) i magistrati hanno stabilito che venerdì 8 Gennaio 2016 avranno inizio le operazioni.

In particolare gli investigatori stanno cercando un filmato che proverebbe “la cessione di 10.000 euro” a un funzionario dell’ufficio provveditorato del Comune di Potenza.

Si ipotizza che il filmato si trovi sui cellulari sequestrati a Luglio al dipendente della ditta che gestisce il subappalto di pulizie e servizi vari per gli immobili dell’amministrazione.

Ricordiamo che l’inchiesta di Carabinieri, Finanza e Polizia Municipale è partita alla fine dello scorso anno per provare a far luce sulle cause del disavanzo di quasi 24 milioni di euro che hanno portato l’attuale amministrazione alla dichiarazione di dissesto economico.

Oltre a indagare sul business da 1,5 milioni di euro l’anno per le pulizie esiste anche un secondo filone dell’inchiesta che riguarda il contratto di trasporto pubblico che era arrivato a costare anche 12 milioni di euro ogni anno.

 a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)