LA SCUOLA PRIMARIA DI CASTELMEZZANO HA PRESENTATO STAMATTINA I PROGETTI SPORTIVI DI FINE ANNO!

 

“Gioco Sport Endasiadi” e  “Sport di classe” sono i 2 progetti sportivi realizzati durante l’anno scolastico dai ragazzi della scuola primaria di Castelmezzano (PZ) e che oggi si sono conclusi mediante l’organizzazione di una manifestazione presso la palestra comunale “Diego Mazza”.

I giochi Endasiadi sono stati supportati dalla scuola in collaborazione con l’Endas Basilicata (Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale) la cui presidente regionale, Maria Ierardi ha dichiarato:

“Il nostro Ente ha ricevuto 5 riconoscimenti dai Ministeri, tra questi anche quello del Coni che ci ha classificato come ente di promozione sportiva.

I Giochi Endasiadi di oggi fanno parte di un progetto finalizzato a promuovere l’attività sportiva nei comuni, per i bambini è un avviamento allo sport, praticando questi giochi scoprono le loro attitudini sportive”.

Il progetto luoghi di Sport è un’iniziativa supportata dal Coni Basilicata, in collaborazione con il Ministero della Salute,  finalizzata a portare lo sport all’interno delle scuole primarie dove  è carente la fruizione della pratica sportiva.

Presente alla manifestazione  il  presidente del Coni Basilicata, Leopoldo Desiderio che ha spiegato:

“Il progetto Sport di Classe  rientra in un percorso denominato ‘Luoghi di Sport’ avviato 6 anni fa dal Coni in collaborazione con il Miur.

L’obiettivo è quello di portare la pratica sportiva all’interno delle scuole elementari appartenenti in comuni dove essa non viene praticata.

In Basilicata abbiamo individuato 4 luoghi di sport, 3 in provincia di Potenza e 1 in provincia di Matera.

Io in qualità di presidente ho firmato 100 contratti a diplomati Isef inoccupati che hanno guidato gli iscritti a questo progetto”.

 In provincia di Potenza sono stati stanziati 250mila euro per pagare i compensi agli istruttori, ai quali la prima tranche è stata erogata a Marzo mentre il saldo pari al restante 70% sarà erogato a Settembre.

Sono stati 22 i ragazzi che guidati dai prof. Rocchina Martoccia e Giuseppe Padovano hanno realizzato piccole gare di staffetta ad ostacoli, canestro, calci di rigore e corsa con palline ricevendo ognuno una medaglia nel corso della premiazione finale.

Soddisfatte le insegnanti delle elementari che per tutto l’anno hanno affiancato gli studenti in queste attività.

Teresa Beneventi, insegnante di educazione fisica, ha enunciato quali sono le finalità dei progetti:

“Il gioco-sport ha un grande valore sociale, perché ha il potere di rafforzare i messaggi di tolleranza, amicizia, solidarietà, integrazione nel gruppo, presa di coscienza delle proprie capacità e dei propri limiti. Consente la scoperta delle attitudini ed educa al rispetto delle regole e della convivenza civile. Per una scuola sempre più inclusiva è importante promuovere attività sportive perché sono strumento di inclusione sociale”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)