NEONATA DECEDUTA ALL’OSPEDALE DI VILLA D’AGRI: 3 INDAGATI A PROCESSO

Il 13 Luglio, dopo 2 anni e mezzo di indagini, i 3 indagati accusati di omicidio colposo per aver causato il decesso di una neonata, sopraggiunto per un tardivo ricorso al parto cesareo, dovranno comparire davanti al gup del tribunale di Potenza, Michela Tiziana Petrocelli, per l’udienza preliminare del processo nei loro confronti.

I fatti risalgono al 27 Gennaio 2014 quando all’Ospedale di Villa d’Agri morì una neonata durante l’intervento di parto cesareo praticato alla mamma della piccola vittima (una 30enne di Paterno) che insieme al marito Valentino Tempone, dopo la grave perdita, espose denuncia.

In questi anni le indagini sono andate avanti per verificare chi o cosa causò la morte della piccola, all’epoca dei fatti lo stesso assessore alle politiche per la persona della Regione, Flavia Franconi, chiese all’Azienda sanitaria di Potenza un rapporto dettagliato per conoscere esattamente la dinamica di quanto accaduto e per chiarirne celermente tutte le circostanze.

Gli indagati sono Maria Teresa Orlando (dirigente medico di guardia presso il reparto di Ostetricia e Ginecologia presso l’ospedale di Villa d’Agri), Mario Marra (ex direttore generale dell’Asp di Potenza) e Rosa Colasurdo (dirigente dell’unità operativa Gestione del Personale dell’Asp di Potenza).a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)