POTENZA, A PALAZZO LOFFREDO UNA MOSTRA VI FARÀ VIAGGIARE NEI SOGNI E NEI COLORI DELL’ARTISTA ARPA

C’è tempo fino al 23 Luglio per visitare gratuitamente la mostra “Sinfonia di segni e colori“, organizzata a Potenza presso la Galleria civica “Gerardo Cosenza”, di Palazzo Loffredo.

Si tratta di una mostra a cura dell’artista Andreolo Raimondo Pompeo Antonio in arte ARPA.

L’arte di Arpa si ispira all’immaginario onirico, ma in questo caso la rappresentazione del sogno assume il significato di un archetipo.

Per Arpa la “gestualità dei segni” espressa nelle sue opere è di fondamentale importanza e serve, a giudizio del maestro, per arrivare a stretto contatto con l’essenza di Dio.

Osservando le creazioni di Arpa si evidenzia una forza interna innescata dal rapporto tra il tratto segnico e la profusione coloristica che esprimono una tensione creativa incalzante.

È una pittura forte e al contempo dotata di un suo equilibrio armonico e di una proiezione emotiva che fanno emergere l’ardore e il fervore misurato e calibrato, pronto ad esplodere nel tripudio della composizione.

Arpa dimostra di possedere i mezzi giusti e di saper esprimere, con la particolare peculiarità del suo stile pittorico, la dimensione più profonda del suo mondo interiore e spirituale.

Le rievocazioni sono dominate dalla componente cromatica che acquista un ruolo cardine nell’orchestrazione narrativa, unitamente al tratto segnico che delinea e rafforza la struttura e la costruzione dello scenario.

L’utilizzo del colore, forte e splendente, e la destrezza del segno danno vita ad una pittura che appare libera, incondizionata e rifugge da ogni effetto troppo sofisticato e ridondante, per generare una sorta di diario esistenziale, raccontato quasi in un modo inconsapevole e inconscio, senza data, fuori dallo spazio e inserito in un tempo che non ha tempo, in una dimensione prospettica atemporale.

Nasce così la sua poesia del tempo senza data, del racconto senza conclusione, frutto della continua ricerca di sperimentazione su cui si cimenta con passione inesauribile l’artista, per andare oltre le tendenze formali preconfigurate e gli stilemi accademici imposti.

Questa pittura, che affascina e stupisce, è frutto di una ricerca e di un metodo rigoroso, che racchiude nei soggetti agonizzanti e malinconici il disagio interiore e del vivere quotidiano dell’artista che porta all’esasperazione dell’anima e al deflagrarsi della vita di ogni giorno, sempre più dura e caotica ed è per questo che la pittura di Arpa è la testimonianza soggettiva e oggettiva di una crisi esistenziale che non ha sbocchi e via d’uscita.

LOCANDINA-MOSTRA-COM-POT-16-LUGLIO-1080x1528a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)